Covid, Mirabelli (ex Consulta): “l’informazione non va dosata, se gestione occulta non è credibile”

8

Roma, 29 nov. (Adnkronos) – La richiesta di Mario Monti di trovare in pandemia un sistema che concili la libertà di espressione “ma che dosi dall’alto l’informazione” potrebbe essere controproducente. “Le informazioni nella guerra al covid 19 non vanno dosate. Più chiare e veritiere sono, maggiore è l’adesione e l’apprezzamento dei cittadini. Se l’informazione è gestita in modo occulto, diventa non credibile e favorisce la dissociazione della cittadinanza”. Così il presidente emerito della Corte costituzionale Cesare Mirabelli che all’Adnkronos rimarca: “Il dibattito sulle misure attuate in pandemia deve restare libero perché di carattere politico, nel confine tracciato da una comunicazione oggettiva, veritiera, tempestiva e chiara da parte delle istituzioni”.