Covid, monito di De Luca: Se continuiamo a fare gli imbecilli l’Italia chiude

34
in foto Vincenzo De Luca (Imagoeconomica)

“Gli irresponsabili che dicono no al vaccino e al green pass stanno determinando una nuova ondata di contagi e quindi dobbiamo preoccuparci perche’ da qui ad un mese non si chiudano di nuovo le scuole, i bar, i ristoranti e le attivita’ commerciali. Se continuiamo a fare il nostro dovere fino in fondo e ci vacciniamo, la situazione rimane sotto controllo. Se continuiamo a fare gli imbecilli, prima o poi dovremo richiudere l’Italia”. Da San Martino Valle Caudina (Avellino) dove ha inaugurato i lavori finanziati dalla Regione in seguito all’alluvione che il 21 dicembre del 2019 colpi’ il comune irpino, il presidente della Campania, Vincenzo De Luca, lancia l’allarme sull’emergenza sanitaria. “Non e’ finita. Oggi abbiamo 620 positivi che non vanno negli ospedali o in terapia intensiva perche’ la meta’ e’ vaccinata con prima o seconda dose. La situazione diventa preoccupante – ha aggiunto De Luca – perche’ la popolazione studentesca sotto i 12 anni non e’ vaccinata come non lo sono ancora 15 milioni di italiani. E’ evidente che prima o poi arriva un’altra ondata di contagi. Capisco le preoccupazioni e le paure delle famiglie per il vaccino destinati ai piu’ giovani. A questi nostri concittadini rinnovo il mio appello perche’ prevalga il senso di responsabilita’”.