Covid, nuove varianti ‘sandwich’ Delta-Omicron

18

(Adnkronos) – In Sudafrica nuove ‘varianti sandwich’ Delta-Omicron. Una di queste viene ora “ufficialmente descritta come un ricombinante Delta-Omicron e chiamata ‘Xay’. Al momento, siamo allertati non preoccupati, ma abbiamo aumentato la sorveglianza genomica”. A spiegarlo via Twitter è Tulio de Oliveira, super esperto a capo del Center for Epidemic Response and Innovation (Ceri) della Stellenbosch University, in prima linea nella sorveglianza di Sars-CoV-2 sul fronte africano e primo con il suo team a identificare in passato le varianti Beta e Omicron.  

Oggi dedica alcuni post ai ‘ricombinanti’: chimere, mix di diverse varianti, in questo caso due che combinano Delta e Omicron. E spiega di aver lavorato con il sistema di classificazione e denominazione dei lignaggi di Sars-CoV-2 (Pango), dopo che sono emersi a metà luglio due piccoli cluster di ricombinanti Omicron-Delta in Sudafrica, di cui uno è stato appunto chiamato Xay.  

A parlarne è anche Tom Peacock, virologo del Dipartimento di malattie infettive dell’Imperial College London, che già aveva approfondito le caratteristiche di ‘Centaurus’, la nuova sottovariante Omicron BA.2.75. Ora, a proposito di quelli che definisce nel dettaglio mix Delta-Omicron 2 scrive: “Xay e la sua ‘sorella’ ricombinante” minore, al momento senza un nome assegnato e indicata come “la ‘costellazione 2′”, hanno uno “schema di ricombinazione molto complesso”, evidenzia. Nei suoi tweet l’esperto cita anche un altro esempio di mix Delta-Omicron 2: quello di “Xaw, ricombinante ‘sandwich’ abbastanza standard (pane Delta e ripieno BA.2)”. Lo schema dei ricombinanti intercettati in Sudafrica è in effetti un ‘sandwich’ più complesso.  

(segue)