Covid, padre ragazzo bloccato a Malta: “sono stanchi, autorità italiane agiscano”

12

Roma, 11 lug. (Adnkronos) – Nessuna novità ancora per il gruppo di 80 minori in quarantena in un hotel covid a Malta, 21 positivi e 59 negativi al tampone rapido. Il molecolare richiesto dai genitori in modo da consentire ai negativi di abbandonare la struttura non è ancora stato effettuato ed i ragazzi, tra i 14 e i 16 anni, manifestano segni di stanchezza. “Sono a Malta dal 24 giugno. Dopo un anno di lockdown questo è un epilogo ingrato. Sono minori, chiusi in stanze a due ed in alcuni casi singole. Soli. Ci appelliamo ancora alle autorità italiane: agiscano affinché quelle maltesi predispongano l’esecuzione del tampone molecolare a tutti. E rimandino a casa i negativi. Tanto più che la revoca della quarantena è prevista dalla legislazione maltese”. Ne parla con l’Adnkronos l’avvocato Rodrigo Sanchez, padre di uno dei ragazzi bloccati nel covid hotel.