Covid: titolare Hollywood, ‘discoteche trattate come abusivi, green pass incentivo a vaccini’

23

Milano, 23 lug. (Adnkronos) – “Siamo perplessi, ci sentiamo dimenticati, abbandonati a un destino crudele. Trattarci alla stregua di un rave party o associazione abusiva è molto penalizzante”. E’ sgomento Alberto Baldaccini, socio della discoteca Hollywood, punto di riferimento della vita notturna milanese da oltre 30 anni. Che, però, come tutte le discoteche, comprese quelle all’aperto, è stata lasciata fuori dal decreto sul green pass, che non contempla i locali dal ballo tra le attività per cui è necessario il certificato verde. “Non aver concesso il green pass alle discoteche è un’occasione persa – sottolinea all’Adnkronos Baldaccini -. I giovani continueranno a far festa in spiaggia, in casa e nei party abusivi, li vediamo nelle piazze sarebbe stato un incentivo a vaccinarsi e non darglielo è abbastanza controproducente per tutti: per la campagna vaccinale e per il sistema sanitario. E’ un peccato non aver legalizzato un’attività come la discoteca che avrebbe aiutato molto in questo senso”.