Covid: Ubp, ripresa piena è ritardata ma senza rottura del ciclo

24

Roma, 4 set. (Adnkronos) – “La crescita dovrebbe essere più fragile nel quarto trimestre del 2021 e nel primo del 2022 rispetto alle previsioni dello scenario di base. Ma l’attività economica sembra resiliente e le reazioni delle autorità, così come la ricerca sulle nuove varianti, sono state rapide; i governi ora hanno una gamma di strumenti più ampia per poter reagire”. A sostenerlo è Norman Villamin, Chief Investment Office (Wealth Management) di Union Bancaire Privée (Ubp), in un report sull’impatto delle nuove varianti sul ciclo economico.