Crac Deiulemar: sequestrati 363 milioni in una banca maltese

65

Il Tribunale di Torre Annunziata ha disposto il sequestro conservativo di 363 milioni di euro della società Deiulemar depositati in una banca di Malta. Lo riferiscono organi di stampa. Buone notizie, in sostanza, per i tantissimi obbligazionisti che hanno investito e poi perso il loro denaro nella compagnia di navigazione fallita. Complessivamente sono stati messi i sigilli a metà della cifra vantata dagli obbligazionisti che hanno investito 720 milioni di euro in bond diventati insolvibili dopo il crac finanziario. La richiesta di sequestro e’ stata avanzata dagli avvocati della curatela fallimentare della società di fatto, costituita su disposizione dei giudici dopo la constatazione che i sette armatori coinvolti avevano distratto i beni per ottenere un arricchimento personale a discapito dei 13mila creditori.