Credito, continua a crescere la domanda delle imprese. Nel 2015 più 4,5 %

23

Cresce ancora la domanda di credito da parte delle aziende. Il numero delle domande di finanziamento presentate dalle imprese italiane, nell’aggregato di ditte individuali e società, nel quarto trimestre del 2015 ha fatto segnare un aumento del +8,1% (dato ponderato sul numero di giorni lavorativi) rispetto allo stesso periodo dello scorso anno, dato che porta l’incremento nell’intero 2015 ad un +4,5% rispetto all’anno precedente. 

 
Si tratta non solo della migliore performance dell’anno appena concluso ma, in termini assoluti, del trimestre che ha fatto registrare il maggior numero di richieste dal 2008 ad oggi. E’ quanto emerge dall’ultimo aggiornamento del barometro Crif, la cui analisi relativa all’intero 2015 evidenzia un incremento significativo anche nel confronto con le rilevazioni di tutti gli anni precedenti, a conferma del fatto che le imprese italiane non hanno mai smesso di rivolgersi agli istituti di credito. Piuttosto, quella che è cambiata nel corso degli ultimi anni è stata la finalità per le quali i finanziamenti sono stati richiesti: in primis per sostenere l’attività corrente durante gli anni più duri della crisi, sempre più frequentemente per sostenere gli investimenti e lo sviluppo del business negli ultimi periodi di osservazione. 
 
‘L’andamento delle richieste di finanziamento rappresenta un indicatore fondamentale per tastare il polso, in modo tempestivo, alle imprese“, spiega Simone Capecchi, Direttore Predictive Information Solutions di Crif. “Nell’anno appena concluso dopo un primo trimestre all’insegna della prudenza si è assistito ad una progressiva accelerazione della domanda di finanziamento da parte delle imprese italiane, che ha visto l’anno chiudersi con un trimestre da record, che fornisce un’ulteriore conferma del sostanziale miglioramento della fiducia delle imprese”. 
Dall’ultimo aggiornamento del barometro Crif emerge anche un altro dato significativo, rappresentato dall’ulteriore consolidamento dell’importo medio dei finanziamenti richiesti. Nei 12 mesi dell’anno appena concluso, infatti, nell’aggregato di imprese individuali e società, l’importo medio si è attestato a 72.805 euro contro i 69.478 euro del 2014 (+4,8%). Con 75.026 euro richiesti, negli ultimi tre mesi dell’anno l’importo medio ha dato continuità al record assoluto fatto registrare nel trimestre precedente. Scendendo nel dettaglio dell’analisi per tipologia di impresa, è interessante osservare, sottolinea il Crif, come le ditte individuali nell’intero anno 2015 abbiano fatto segnare un importo medio dei finanziamenti richiesti pari a 33.723 euro in lieve contrazione (-1,4%) rispetto ai 34.217 euro del 2014, mentre le società di capitali hanno registrato un importo medio in significativo aumento, con 99.294 euro rispetto ai 93.861 euro del 2014 (+5,8%)