Cretu: 22 mld per lo sviluppo del Sud

12

Nei prossimi sette anni l’Italia dovrebbe ricevere circa 32 miliardi di euro. Di queste risorse 22 miliardi saranno investiti al sud del Paese per colmare il

Nei prossimi sette anni l’Italia dovrebbe ricevere circa 32 miliardi di euro. Di queste risorse 22 miliardi saranno investiti al sud del Paese per colmare il gap delle regioni del meridione”. Cosi’ il Commissario europeo per la Politica regionale Corina Cretu a Reggio Calabria all’incontro con il ministro delle Infrastrutture e dei Trasporti Graziano Delrio, il sottosegretario alla Presidenza del Consiglio Claudio De Vincenti e i presidenti della Regione Sicilia Rosario Crocetta e della Regione Calabria Mario Oliverio. “Il novanta per cento dei fondi a rischio perdita – ha continuato Cretu – sono concentrati in queste regioni ed in particolare nel settore del trasporto e delle infrastrutture. In termini di risorse, questo Paese e’ il secondo beneficiario dopo la Polonia. Credo – ha evidenziato – sia davvero importante spendere saggiamente le risorse, cercando di capire quali siano i programmi in grado riscontrare successo al sud per contribuire al suo sviluppo economico e soprattutto risolvere la disoccupazione giovanile, molto alta in questi territori“. “Abbiamo ancora otto mesi – ha proseguito il Commissario europeo – per fare il nostro meglio e recuperare i ritardi della programmazione 2007-2013. Non abbiamo molto tempo – ha detto – dobbiamo riorganizzarci e sfruttare al meglio i prossimi mesi. Sono sicura pero’ – ha sottolineato – che, grazie alla sinergia con il Governo italiano e le Amministrazioni regionali, otterremo buoni risultati. Calabria, Campania e Sicilia hanno lavorato tanto e credo che, – ha concluso Cretu – lavorando insieme, migliorare ancora sia possibile“.