Criminalità minorile, domani il Csm al carcere di Nisida

93

Il Consiglio Superiore della Magistratura domani sarà Nisida, nell’istituto penale per i minorenni di Napoli, dove dedicherà un’intera giornata alla comprensione del fenomeno delle baby gang ed all’individuazione delle necessarie misure organizzative e legislative per contrastarne la diffusione. L’iniziativa, organizzata dalla sesta commissione presieduta da Paola Balducci, prevede l’audizione di esponenti delle istituzioni locali, della giustizia minorile, delle forze dell’ordine, del mondo scolastico, dello sport e del privato sociale che operano a contatto con i minori a rischio, per approfondire tutte le tematiche e poter fornire una risposta che coinvolga in modo congiunto Uffici giudiziari e Istituzioni. Ai lavori sul tema “La criminalità minorile a Napoli. Analisi del fenomeno e risposta giudiziaria e sociale” partecipano il vice presidente del Csm Giovanni Legnini, la presidente della sesta Paola Balducci e un’ampia delegazione di componenti del Consiglio: Antonio Ardituro, Francesco Cananzi, Giuseppe Fanfani, Aldo Morgigni, Maria Rosaria San Giorgio, Alessio Zaccaria e i magistrati addetti alla Segreteria e all’Ufficio Studi del Csm: Alessandro Cimmino, Silvia Giorgi, Giuseppina Guglielmi e Pasquale Serrao D’Aquino. Le audizioni riguarderanno, tra gli altri, il capo dipartimento per la Giustizia minorile e di comunita’ del ministero della Giustizia, Gemma Tuccillo, il prefetto di Napoli, Carmela Pagano, il Garante per l’infanzia e l’adolescenza Filomena Albano e il direttore generale dell’Ufficio scolastico per la Regione Campania, Luisa Franzese. Dopo l’incontro con i giovani detenuti e il direttore dell’Istituto penale per minori, Gianluca Guida, la delegazione consiliare si sposterà nei locali del Centro Europeo di Studi di Nisida (Ceus), l’osservatorio sul fenomeno della devianza minorile in Europa, dove dalle 16.30 si terrà una conferenza stampa.