Crippa: “Puntiamo a 30% energia da rinnovabili nel 2030”

7

Roma, 28 nov. – (AdnKronos) – “Abbiamo fatto nei giorni scorsi una riunione per scegliere tra due scenari, è evidente che dobbiamo fare una scelta. Ci stiamo orientando su una scelta che punta al target del 30% di consumo finale di energia da fonti rinnovabili al 2030 perché il target del 32% rappresenta una scelta problematica che richiederebbe un investimento elevato e il rischio di gap”. Così Davide Crippa, sottosegretario allo Sviluppo Economico, intervenuto al Forum QualEnergia in corso a Roma.

“Da qui a qualche anno la tecnologia riuscirà ad avere altre potenzialità – continua Crippa – Il piano deve essere quindi rivisto periodicamente mettendo intanto un punto fermo e puntando poi al rialzo per quanto riguarda l’obiettivo”.

Per migliorare l’impegno europeo per il clima, come richiesto dall’Accordo di Parigi, era stato raggiunto, con l’appoggio del governo italiano, l’accordo fra Consiglio, Commissione e Parlamento europeo sul nuovo target al 2030 del 32% del consumo finale di energia coperto con fonti rinnovabili.