Crisi governo, Salvini: “Non disposti a partecipare a teatrino”

16
In foto Matteo Salvini

(Adnkronos) – “Noi vogliamo governare con gente che ha piedi ben piantati per terra. Faremo quello che serve all’Italia e non siamo disposti a partecipare al teatrino di questi giorni in cui le marionette Conte e Di Maio dicono una cosa la mattina e una alla sera”. Lo ha detto il segretario della Lega Matteo Salvini, intervenendo alla festa del partito a Lezzeno, in provincia di Como. “Noi non ci mettiamo a fare il teatrino con Conte, Letta, Di Maio e Renzi. La Lega in Parlamento voterà solo per il bene dell’Italia e degli italiani”, ha continuato Salvini, aggiungendo: “O c’è qualcuno che ha voglia di lavorare seriamente nei prossimi mesi o tanto vale restituire la parola agli italiani”. 

“Noi siamo stati leali al governo Draghi, generosi e costruttivi per un anno e mezzo, ma io sono leale con i partiti che sono leali con me”, ha detto. Citando “autonomia, flat tax e pace fiscale”, Salvini ha aggiunto: “Questo mi spiace non essere riuscito a ottenere per un anno e mezzo”. “Il presidente Draghi – ha proseguito il segretario della Lega – l’ha detto ‘è venuta meno la fiducia, mi hanno fatto andare fuori dai gangheri con i tira e molla’. Noi costruiamo di giorno e 5Stelle e Pd disfano la sera”. “Non si può andare avanti così. Quindi piuttosto che andare avanti mesi con questo teatrino, torniamo a fare le cose che la gente si aspetta da noi”, le parole del numero uno della Lega. 

Per Salvini, “la Lega a differenza di altri ha il bello di essere libera da condizionamenti. Non dobbiamo favori a nessuno. Gli unici a cui dobbiamo riconoscenza e lealtà sono 60 milioni di italiani”. 

“Se qualcuno pensa che le priorità dell’Italia per i prossimi mesi siano ius soli, droga libera o ddl Zan, non può e non potrà mai più governare con la Lega e con il centrodestra”, ha detto ancora il numero uno del Carroccio attaccando i dem. 

“Ancora oggi il segretario del Pd – e lo dico con sconcerto – invece di parlare di pensioni, lavoro e tasse, dice che è fondamentale approvare il ddl Zan e una legge sul suicidio assistito”, ha attaccato Salvini. “La Lega – ha aggiunto – governa con chi ha voglia di lavorare e con chi vuole abbassare le tasse e aiutare i giovani a lavorare. Noi vogliamo lavorare con chi ci dà una mano ad azzerare la legge Fornero e ad assicurare a milioni di italiani la pensione”.