“Cristiani, militari e poliziotti”, Is mette obiettivi nel mirino

42

Il Cairo, 5 mag. (Aki) – Un leader del sedicente Staro Islamico (Is) in Egitto ha avvertito i musulmani dallo stare lontano dalle riunione di cristiani, oltre che da sedi governative, militari o della polizia, affermando che si tratta di ”obiettivi legittimi” da colpire”. E’ quanto scrive il settimanale Al Naba evitando di fare il nome del leader jihadista. La domenica delle Palme un duplice attentato kamikze sferrato dall’Is contro le chiese di Alessandria e Tanta hanno causato la morte di almeno 45 persone.

”Vi avvertiamo di stare lontani dalle riunioni dei cristiani, così come dai raduni dell’esercito e della polizia, e dalle aree dove ci sono strutture politiche di governo”, ha detto il leader dell’Is nell’intervista anonima rilasciata ad Al Naba.