Crollo del ponte, oggi a Torre del Greco i funerali di quattro giovani vittime

51

Una città sconvolta e affranta dal dolore si prepara ad accogliere in tarda mattinata le salme dei quattro giovani di Torre del Greco morti nel crollo del ponte Morandi a Genova. I funerali di Giovanni Battiloro, Matteo Bertonati, Gerardo Esposito e Antonio Stanzione si terranno in forma privata alle 17,30 nella basilica di Santa Croce. Il sindaco Giovanni Palomba ha proclamato per oggi il lutto cittadino e, accogliendo la volontà dei genitori dei ragazzi di diniego ai funerali di Stato, ha voluto consentire ai cittadini del comune vesuviano di dare l’ultimo saluto ai quattro e di stringersi attorno a parenti e amici . Alla cerimonia funebre di domani a Genova ci saranno solo le loro foto su quattro bare vuote. I ragazzi erano partiti per le vacanze; la meta iniziale del viaggio era la Calabria, ma poi hanno ricevuto un invito a Nizza e hanno cambiato strada e programmi, pensando di fare tappa anche a Barcellona. I genitori hanno perso le loro tracce intorno alle 11 di martedì e alcune ore dopo hanno appreso del tragico destino toccato ai figli.
Il crollo del ponte Morandi ha spezzato le loro vite e cancellato i sogni personali e professionali. Giovanni Battiloro aveva 29 anni ed era un videoreporter. La sua passione per il lavoro è stata ricordata anche sui social dai colleghi, dall’Ordine dei Giornalisti della Campania e dal Calcio Napoli. Il suo coetaneo Antonio Stanzione lavorava come fabbro a Torre del Greco e voleva diventare un dj , mente il 26enne Gerardo Esposito era tornato da poco da Londra, dove aveva lavorato nel mondo della ristorazione. Matteo Bertonati, anch’egli 26enne, portava avanti l’attività di famiglia nel campo della floricultura. Subito dopo aver appreso la notizia, il presidente della Regione, Vincenzo De Luca, e il sindaco di Napoli e della Città metropolitana, Luigi de Magistris, hanno espresso cordoglio e vicinanza alle famiglie dei quattro giovani torresi, all’autotrasportatore di Casalnuovo, Gennaro Sarnataro, e a Stella Boccia, originaria di Somma Vesuviana, anch’essi scomparsi in seguito al crollo del ponte. Le istituzioni saranno presenti ai funerali con i gonfaloni e con un loro rappresentante.
Ai funerali parteciperanno anche rappresentanti delle istituzioni, come la presidente del Consiglio regionale della Campania, Rosa D’Amelio e la consigliera regionale Loredana Raia, e sarà esposto il Gonfalone della Regione Campania. “Nella tragedia di Genova – sottolinea D’Amelio – in cui hanno perso la vita 39 connazionali ed altri risultano dispersi, la Campania ha pagato un pesante tributo di vite umane con i quattro ragazzi di Torre del Greco, la 23 enne originaria di Somma Vesuviana, Stella Boccia, e il 50 enne autotrasportatore di Casalnuovo, Gennaro Sarnataro”.
“Un dolore immenso e straziante che ha colpito le loro famiglie e la nostra comunità che oggi si stringe tutta a Torre Del Greco nel ricordo di questi giovani figli della nostra terra, tra cui Giovanni Battiloro, giornalista videomaker, del quale ho potuto apprezzare la grande professionalità, puntualità e gentilezza in occasione dei lavori del Consiglio Regionale della Campania che Giovanni seguiva con impegno, precisione e dedizione professionale”.
“Mentre la magistratura compie il proprio lavoro per il Paese, che ha il diritto di conoscere la verità ed accertare le responsabilità di un disastro indegno di un’Italia avanzata, civile e moderna – conclude D’Amelio – ci stringiamo alle famiglie delle vittime nel giorno dell’addio ai propri figli con profondo cordoglio e solidarietà”.