Crollo Genova, nessuna ipotesi esclusa

13

Genova, 21 ago. (Adnkronos) – “C’è una consulenza in corso, ci sono molti altri atti in corso e sono complessi e analitici. Non ci sono indagati. Se ci sono accertamenti sulle possibili cause che sono in corso, che sono complessi e analitici, non ci può essere alcun indagato”. Lo ha detto oggi il procuratore capo di Genova Francesco Cozzi parlando ai giornalisti al termine della riunione di questa mattina in procura con i pm titolari dell’inchiesta sul crollo di e i consulenti tecnici incaricati, per fare il punto sullo stato delle indagini. In merito all’accertamento delle cause del disastro secondo gli inquirenti al momento non è possibile restringere il campo. “No – ha sottolineato Cozzi – neanche per escludere alcune ipotesi piuttosto che altre”.

Non risultano in questo momento neanche nuove acquisizioni di video o materiale documentale. Prosegue intanto il lavoro dei consulenti tecnici incaricati: da fonti della procura questa mattina si è parlato anche del punto sulle investigazioni in corso.

I tecnici procedono su due fronti: da un lato l’acquisizione di materiale video da esaminare per ricostruire i momenti del crollo, dall’altro l’individuazione e la catalogazione dei reperti e delle macerie sul luogo del disastro, da raffrontare con quello che emerge. Incaricati come polizia giudiziaria delle acquisizioni e della raccolta di testimonianze video e documentali gli agenti della Squadra mobile di Genova, Guardia di Finanza e Polizia stradale.

L’ULTIMO SALUTO A MIRKO VICINI – Chiesa gremita a Coronata questa mattina per l’ultimo saluto a Mirko Vicini, 31enne lavoratore stagionale di Amiu, tra le vittime del crollo. A una settimana esatta dal disastro di Genova alle 10 si sono celebrate le esequie del giovane, il cui corpo è stato recuperato il giorno dei funerali di Stato tra le macerie del viadotto. Le esequie si sono svolte in forma privata nella chiesa Santa Maria e San Michele Arcangelo, a Coronata, la collina sotto la quale corre l’ultima galleria dell’autostrada A10 che, dal lato ponente, si immette su ponte Morandi.