Cto, al neo Pronto soccorso simulazione di intervento 118

61
in foto Paolo Ficco, presidente nazionale di Saues (Sindacato Autonomo Urgenza Emergenza Sanitaria)

Una simulazione in piena regola di un intervento in emergenza, in tutte le sue fasi, a favore di un paziente traumatizzato grave da incidente stradale: dalla chiamata al 118, all’assistenza sanitaria territoriale, fino al trasporto del paziente con autoambulanza in Pronto Soccorso e quindi al suo trasferimento al reparto di destinazione.
L’iniziativa, di carattere divulgativa, organizzata dal Saues (Sindacato Autonomo Urgenza Emergenza Sanitaria), è svolta oggi in collaborazione con la Centrale Operativa del 118 di Caserta e del Cto di Napoli.
“L’intera operazione di soccorso – spiega Paolo Ficco, presidente nazionale dell’organizzazione sindacale – è stata filmata e verrà diffusa sul nostro sito e sui social media per offrire ai cittadini non solo un’idea di come è organizzato il nostro lavoro ma per dare a Loro precise indicazioni di approccio in caso di incidente stradale o altri eventi che rendono necessario l’arrivo di un’ambulanza e soprattutto evidenziare il raccordo assistenziale territorio-ospedale in emergenza che coinvolge, in Regione Campania, due figure professionali distinte: il medico di Emergenza Territoriale e il medico di Pronto Soccorso Ospedaliero”.
“Ringrazio per la collaborazione il direttore generale dell’Azienda Ospedaliera dei Colli, Dr. Giuseppe Matarazzo che ha ritenuto effettivamente istruttiva questa iniziativa garantendo a quanti vi hanno preso parte, tra autisti, infermieri e personale medico e specialistico, la massima collaborazione. Un grazie al Dr. Mario Guarino, responsabile del P.S. del Cto e del Centro studi Saues, per aver curato con grande professionalità tutta la parte organizzativa dell’evento”.