Ctp, corsa contro il tempo per pagare carburante

40

Al CTP, sottolinea in una nota Giancarlo Favoccia, vice segretario generale Ugl di Napoli, ”è corsa contro il tempo per pagare il carburante degli autobus che collegano Napoli con la provincia. Stamane Città Metropolitana di Napoli ha convocato le segreterie generali e di categoria di CGIL, CISL, UIL, UGL e CISAL. Il sindaco De Magistris, al tavolo con il capo di gabinetto Cozzolino, ha inteso soprattutto evidenziare la ferma volontà del Comune di Napoli di mantenere pubblico il servizio dei trasporti locali. Ha informato che in cassa ci sono circa 7 milioni di euro che saranno disponibili, per questioni di ricapitalizzazione, a maggio, evidenziando innanzitutto il forte impegno a risolvere con diversi Istituti di Credito affinchè siano aperte nuove linee di credito. Gli impegni del Sindaco, però, non sono bastati ai sindacati che hanno occupato la sala consiliare mentre all’esterno di Città metropolitana hanno manifestato oltre 300 lavoratori’‘. 

Favoccia, responsabile della UTL di Napoli, presente al tavolo con il responsabile dei Trasporti Eduardo Leongito, ha chiesto che ”sia varato un piano industriale serio e concreto che possa far uscire in maniera definitiva la CTP da questa crisi. Non bastano più né le promesse né i provvedimenti tampone. Servono soluzioni definitive”, e questo la UGL ”lo chiede per i lavoratori che già hanno pagato un prezzo notevole e lo si deve anche ai cittadini dell’hinterland napoletano che ormai da 2 settimane sono isolati e non possono raggiungere la città”.