Cuochi del futuro
Cucina hi-tech ad Angri

39

Un’esercitazione pratica degli studenti dell’alberghiero per testare le loro competenze e il buon utilizzo dei laboratori di cucina e sala, realizzati presso la sede principale di Via Cuparelle, Un’esercitazione pratica degli studenti dell’alberghiero per testare le loro competenze e il buon utilizzo dei laboratori di cucina e sala, realizzati presso la sede principale di Via Cuparelle, nell’ambito dei progetti Pon- Fesr “Ambienti per l’apprendimento”. L’appuntamento con la “cucina del futuro” è per lunedì 30 marzo. Un vero e proprio aperitivo e pranzo di esercitazione a cui prenderanno parte docenti, personale Ata dell’istituto oltre alla presenza di rappresentanti della Provincia di Salerno ed esponenti cittadini. “Si tratta di un impegno che avevamo preso con le famiglie e i ragazzi e che abbiamo mantenuto con il contributo della programmazione europea e dei responsabili degli enti coinvolti – dichiara il dirigente scolastico Giuseppe SantangeloUn modello concreto di formazione sul campo, realizzato per offrire ai nostri allievi una preparazione qualificata e competente per l’inserimento occupazionale”. Il laboratorio è dotato di impianti di avanguardia, con fuochi e forni che permettono una perfetta cottura dei cibi, oltre a sistemi di refrigerazione, servizi e tutto il necessario per servire come se si fosse in un piccolo ristorante. Il laboratorio ha previsto anche l’allestimento di tavoli e del necessario per servire con stoviglie di buon livello oltre ad un banco bar per il servizio di caffetteria. “C’è stato l’impegno massimo dei nostri collaboratori e docenti a cui va dato merito di aver condiviso un progetto ambizioso ma che oggi offre l’opportunità concreta ai nostri allievi di formarsi all’interno della scuola e senza ulteriori costi – commenta il dirigente Santangelo – Abbiamo inoltre intrapreso convenzioni con associazioni di categoria e imprenditori per garantire anche tirocini e attività di stages, completando il ciclo di formazione”. All’esercitazione di lunedì 30 marzo, accolti dal dirigente Santangelo, prenderanno parte il sindaco, dirigenti tecnici della Provincia di Salerno, esperti e rappresentanti associativi oltre alla nutrita presenza di docenti e personale dell’istituto.