Cybersecurity: 3,5 mln di nuovi posti di lavoro entro il 2021

86

Il settore della Cybersecurity diventa un’opportunità di lavoro e crescita dell’occupazione. Secondo un’analisi di Wyser, ammontano a 3,5 milioni le posizioni non coperte entro il 2021. E’ “una grande opportunità di carriera, ma anche un’importante sfida per le aziende” segnalano gli analisti della società internazionale di Gi Group che si occupa di ricerca e selezione di profili manageriali. “Vulnerabilità, malware, esposizione dei dati e, da poco, Gdpr compliance” sono “sfide e preoccupazioni che riguardano le aziende di tutta Europa e non solo” aggiungono. Secondo le stime diffuse da Wyser, il ‘cybercrimine’ porterà infatti a “triplicare il numero di posizioni aperte nei prossimi cinque anni”. Una grande sfida per le aziende, che a livello globale, sottolinea la multinazionale, “lamentano una carenza di personale qualificato laddove, invece, i manager HR prevedono di far crescere il reparto dedicato del 15%”. Grande opportunità quindi per chi è in cerca di lavoro, anche perché la cybersecurity abbraccia ogni tipo di settore. Se in testa si trovano i servizi professionali (37%), non mancano però le richieste nel mondo della finanza (13%), della difesa (12%), ma anche della sanità (6%).