Da Abbott e Novo Nordisk nuovo sistema digitale integrato per diabetici

33

(Adnkronos) – Le penne smart per l’autosomministrazione di insulina di Novo Nordisk (NovoPen*6 e NovoPen Echo* Plus) sono ora compatibili con l’App FreeStyle LibreLink di Abbott. L’integrazione di tecnologie avanzate come il monitoraggio del glucosio con sensori e le penne per l’insulina connesse, conferma l’impegno di entrambe le aziende a rendere più semplice la gestione del diabete. Lo annuncia Abbott.  

Le persone con diabete che utilizzano l’app gratuita FreeStyle LibreLink – si legge nella nota di Abbott – possono ora trasferire facilmente nell’app i dati dell’insulina registrati dalle smart-pen con una semplice scansione. Grazie a questa integrazione, è possibile vedere rapidamente come le dosi di insulina somministrate, il cibo e l’attività fisica hanno effetti sui valori di glucosio, rendendo più semplice assumere decisioni terapeutiche mirate e ottimali sull’insulina da assumere. Nell’app viene registrata una cronologia completa che mostra l’orario e il dosaggio di insulina assunta, oltre ai livelli di glucosio. Queste informazioni possono aiutare a prevenire l’accumulo di insulina o la mancata assunzione di una dose, due problemi particolarmente importanti per chi fa iniezioni di insulina più volte al giorno. 

“Ogni giorno le persone con diabete in terapia insulinica multi-iniettiva – dichiara Luigi Russo, General Manager Abbott Diabetes Care Italia – devono prendere numerose decisioni per gestire al meglio i loro livelli di glucosio e mantenere l’equilibrio glicemico. Dall’alimentazione al dosaggio appropriato di insulina, dal momento giusto in cui assumere i farmaci all’attività fisica. Questo può risultare particolarmente gravoso e compromettere la qualità di vita. L’obiettivo di Abbott è quello di offrire alle persone con diabete tecnologie semplici ed in grado di cambiare positivamente la vita di ognuno contribuendo a ridurre l’impatto quotidiano della malattia. La nuova partnership con Novo Nordisk, e le altre che stiamo sviluppando con diversi partner che producono dispositivi per l’insulina, saranno fondamentali per raggiungere questo obiettivo”.  

“Gli avanzamenti tecnologici nella terapia del diabete – aggiunge Drago Vuina, General Manager e Corporate Vice President Novo Nordisk Italy – hanno portato a un netto miglioramento nel controllo glicemico e oggi, grazie a questa collaborazione con Abbott, siamo in grado di evidenziare le relazioni esistenti tra ogni singola somministrazione di insulina e i dati registrati tramite il monitoraggio della glicemia, dell’alimentazione e dell’attività fisica per una gestione personalizzata della malattia. In Novo Nordisk siamo sempre impegnati a sviluppare nuove tecnologie che possano fornire soluzioni all’avanguardia a sostegno delle esigenze delle persone con diabete e dei medici, che riducano l’invasività della malattia nella vita e che ne prevengano le complicanze”.  

Grazie a questo nuovo sistema digitale integrato – prosegue la nota – anche i medici possono facilmente visualizzare sia i dati sulla glicemia che il dosaggio dell’insulina all’interno dello stesso report. Inoltre, con LibreView, la piattaforma per lo scarico dei dati glicemici basato sul cloud di Abbott, il team diabetologico sarà in grado di visualizzare queste informazioni e prendere decisioni terapeutiche più informate e basate sui dati dei pazienti.  

La tecnologia di monitoraggio del glucosio con sensori FreeStyle Libre è notoriamente associata a una riduzione delle ospedalizzazioni – assicurano da Abbott – e a un miglior controllo dei parametri glicemici come l’emoglobina glicata (HbA1C), tradizionalmente associata a un maggior rischio di sviluppare complicanze legate al diabete, come malattie cardiovascolari, renali e della retina. Come ha ulteriormente dimostrato un recente studio pubblicato sul ‘New England Journal of Medicine’, le persone con diabete tipo 1 e un controllo glicemico non ottimale che utilizzavano il sistema FreeStyle Libre 2 hanno avuto una riduzione dell’Hba1C significativamente superiore rispetto ai tradizionali sistemi di automonitoraggio glicemico capillare (Smbg). L’uso del sistema FreeStyle Libre 2 ha comportato miglioramenti nella qualità di vita, una soddisfazione al trattamento e la riduzione del disagio associato al monitoraggio del glucosio. 

Abbott – conclude la nota – sta collaborando con diversi produttori leader di microinfusori di insulina per sviluppare soluzioni integrate volte a semplificare e migliorare la gestione del diabete. La combinazione della tecnologia di monitoraggio del glucosio con sensori di Abbott con altri dispositivi innovativi per il diabete può avere un impatto significativo sulla vita delle persone che vivono con il diabete, fornendo una tecnologia che li aiuta a personalizzare la loro cura. Il portfolio FreeStyle Libre offre diversi dispositivi per il monitoraggio del glucosio con sensori nelle persone con diabete tipo 1 e tipo 2. Le diverse soluzioni comprendono un sensore, che viene applicato sulla parte posteriore del braccio fino a un massimo di 14 giorni, abbinato a un lettore o a un’applicazione per smartphone che visualizza i valori del glucosio e le tendenze nel tempo. Freestyle Libre è il sistema più diffuso al mondo e sta cambiando la vita di oltre 4,5 milioni di persone con diabete in più di 60 Paesi nel mondo.