Da Marconi al web
Si festeggia la radio

41

Sarà l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli ad aprire domani, dalle ore 10.30, il lungo percorso di celebrazioni nazionali per il 140° anniversario della nascita di Guglielmo Marconi Sarà l’Università Suor Orsola Benincasa di Napoli ad aprire domani, dalle ore 10.30, il lungo percorso di celebrazioni nazionali per il 140° anniversario della nascita di Guglielmo Marconi ( Bologna, 25 Aprile 1874 – Roma, 20 Luglio 1937). L’Ateneo napoletano ha ideato e promosso, in collaborazione con la Mostra internazionale sul rock e i suoi linguaggi “Rock!”, una giornata di studi dedicata al tema “Da Marconi al Web: Viva la Radio!”. Nata nel 1896 grazie all’intuizione di Guglielmo Marconi, oggi, nell’era del web, la radio continua a mantenere inalterato il proprio fascino. “La radio del secondo millennio – spiega Carlo Mancini, tra i coordinatori didattici del Master in Radiofonia del Suor Orsola – non è solo prodotto, ma anche e soprattutto marketing, comunicazione, evoluzione del mezzo, nuovi linguaggi, adeguamento ai tempi, nuove tecnologie e nuovi formati”. Per raccontarla, sia dal punto di vista storico che delle mille trasformazioni, l’Università Suor Orsola Benincasa ha voluto allestire un parterre d’eccezione con Maria Elettra Marconi Giovannelli, figlia dello scienziato, erede e testimone di una storia straordinaria, Livio Spinelli, storico dell’opera dello scienziato che interverrà su “Guglielmo Marconi e le comunicazioni”, Pasquale Scialò, docente, musicologo e autore musicale, il cui intervento sarà dedicato al tema “Musica senza fili. Trasmissione della città cantante”, Sergio Mancinelli, una delle voci più note d’Italia, impegnato sul tema “Il suono della radio”, Stefano Balassone, docente di Economia dei media a cui sarà affidato il compito di raccontare “La radio attraverso le sue trasformazioni e la crisi economica”, l’editore di Radio Marte Paolo Serretiello e Roberta Martino, product manager di D-La Repubblica delle Donne, che concluderanno la riflessione guardando al futuro della “radio oltre la radio”. Appello agli editori radiofonici – La Giornata di studi, che sarà introdotta da Lucio d’Alessandro, Rettore dell’Università degli Studi Suor Orsola Benincasa e condirettore della Scuola di Giornalismo, e da Enricomaria Corbi, Preside della Facoltà di Scienze della Formazione, si inerisce nell’ambito dei Forum di discussione organizzati dal Master in Radiofonia dell’Università Suor Orsola Benincasa, che ha preso il via nello scorso novembre, in collaborazione con alcune delle grandi aziende radiofoniche del panorama nazionale come Radio Capital, M2o e Radio Marte, ed è il risultato della collaborazione istituzionale dell’Ateneo con la mostra internazionale “ROCK!”, ideata e diretta da Carmine Aymone e Michelangelo Iossa, in esposizione al Pan, il Palazzo delle Arti di Napoli fino al 6 Aprile. “Voglio rivolgere un particolare invito – conclude Carlo Mancini – a tutti gli editori radiofonici italiani che tanto hanno fatto e stanno facendo in questi momenti di grande crisi, affinché non vanifichino i loro sforzi e i loro investimenti nella facile, ma non proficua omologazione del proprio prodotto radiofonico, ma si impegnino nella ricerca di una crescita in ogni settore della loro radio, prestando attenzione e attingendo alle varie figure professionali che, per esempio, questa Università è in grado di garantire”.