Da Melania a Joachim, il G7 dei consorti

38

(AdnKronos) – Italia, Stati Uniti, Canada, Regno Unito, Francia, Germania e Giappone. Questi i “7 grandi” che partecipano al G7
, apertosi questa mattina a Taormina sotto la presidenza italiana. Ricchissima l’agenda per i capi di Stato e di governo protagonisti del vertice. Ovviamente first lady e first husband saranno presenti e anche per loro è previsto un programma ben preciso – decisamente diverso da quello dei loro consorti – fatto di gite in elicottero, cultura e dal meglio della cucina siciliana. Un tour che è partito questa mattina da Catania e che li porterà successivamente a visitare Taormina. Ma chi sono i consorti dei 7 leader protagonisti?

Gli occhi sono puntati soprattutto su Melania Knauss, moglie del Presidente USA Donald Trump, e su Brigitte Trogneux
, la neo first lady francese. Sui Trump e sui Macron si è praticamente detto tutto, dai look dell’ex modella Melania ai 24 anni di differenza tra Brigitte e Emmanuel Macron.

Meno conosciuti sono invece gli altri consorti presenti al G7. Unico first husband tra tante first lady è
Joachim Sauer, chimico e fisico tedesco, nonché
marito della cancelliera tedesca Angela Merkel. Avrebbe potuto essere in buona compagnia, se non fosse che l’unico altro uomo previsto a Taormina – Philip May, marito del primo ministro inglese Teresa May – non è più partito.

Il premier canadese Justin Trudeau è accompagnato dalla consorte Sophie Gregoire, ex conduttrice televisiva da sempre impegnata nel volontariato, in particolare sulle questioni femminili.

Akie Abe è invece la moglie del premier giapponese Shinzo Abe. Una donna decisamente di ampie vedute sostenitrice delle minoranze sessuali e della comunità LGBT. Molto attiva anche sui social network, il profilo Instagram di Akie Abe è un tripudio di foto di ogni tipo, spesso in compagnia del marito.

Infine, la padrona di casa: Emanuela Mauro. Moglie del premier Paolo Gentiloni, accompagnerà lady e husband in giro per Catania e sull’Etna. Architetto, poco avvezza alla mondanità, la first lady italiana è sempre rimasta lontana dai riflettori.