Da Napoli a Matera i Giovani Unesco Uniti per il Patrimonio.

37

Sarà Matera la città che ospiterà nel 2018 la terza assemblea annuale del Comitato Giovani della CNI per l’Unesco. La decisione è stata votata all’unanimità dall’assemblea nazionale riunitasi a Napoli, presso l’Hotel Palazzo Caracciolo, che ha ospitato i soci del Comitato durante i tre giorni dell’importante convegno nazionale, costruendo una forte aspettativa nel raggiungimento degli standard qualitativi dei prossimi eventi.

 

Un filo diretto tra le due Città, testimoniato dalla presenza di Paolo Verri, Direttore della Fondazione Matera – Basilicata 2019, insieme a tante altre personalità di rilievo del mondo della cultura, dell’imprenditoria e del no-profit, che sono stati accolti dall’Assessore ai Giovani Alessandra Clemente, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale di Napoli.

 

“Con le istituzioni – ha commentato Paolo Petrocelli, presidente di Unesco Giovani 

assemblea

– c’è stato un confronto importante. Sia quelle locali che nazionali e internazionali si sono dimostrate attente e aperte oltre che disponibili a sostenerci, affiancarci e a collaborare per realizzare pro-getti che sappiano impiantare il valore della cultura anche tra i più piccoli”. Il bilancio dell’Assemblea annuale che si è svolta a Napoli dal 13 al 15 gennaio, “è estremamente positivo – ha ribadito Petrocelli – vista l’ottima partecipazione dei 300 soci provenienti da tutta Italia con cui abbiamo discusso sulle linee strategiche per il 2017”.

 

 

“Siamo soddisfatti e felici di aver accolto i soci del Comitato – dichiarano Luca Coppola e Irene Tedesco, coordinatori del Comitato Unesco Giovani Campania – con il patrocinio della Regione Campania e del Comune di Napoli e di aver mostrato la realtà imprenditoriale, creativa del nostro territorio attraverso la rete di partner che ha risposto positivamente al nostro appello”.

WhatsApp Image 2017 01 13 at 19.18.00

Napoli è stata al centro della scena nazionale perché in questa occasione, nella Sala dei Baroni di Castel Nuovo, è stata lanciata in Italia la campagna #UNITE4HERITAGE proveniente direttamente da Unesco Parigi.

Salviamo il patrimonio culturale è l’impegno di Unesco Giovani, che ha poi raccolto l’invito del Sottosegretario Mibact Ilaria Borletti Buitoni ad essere sentinelle del territorio. Il Sottosegretario Antimo Cesaro nella giornata tenutasi presso la Basilica di S. Giovanni Maggiore affidata alla Fondazione dell’Ordine degli Ingegneri di Napoli, ha invece puntato l’attenzione sui centri storici come aree di crisi, ma anche opportunità per trasformarli in investimento.

Francesco Caruso, Consigliere Speciale UNESCO Regione Campania, ha parlato delle concrete opportunità offerte dal “Sistema unico integrato di valorizzazione dei siti Unesco Campania”, progetto pilota deliberato in Regione con finanziamento dei fondi del Progetto cultura 20/20 con l’obiettivo di creare una rete operativa tra i siti Unesco della Campania in cui saranno presenti anche i Giovani Unesco campani.

Leit motiv dell’assemblea è stato coniugare imprenditoria e creatività attraverso la nomina ad Ambasciatore Unesco Giovani Campania Antonio Giuseppe Martinello, che con l’esperienza di Studio KellerArchitettura e Made in Cloister ha creato una rigenerazione urbana in un contesto non facile a partire dalla bellezza storica di Santa Caterina a Formiello.

Collaborazione importante anche con Roxy in the Box, che ha donato al Comitato un’immagine dalla sua ultima produzione Vascio Art riprodotta sulle shopping bag, il Distretto turistico Costa d’Amalfi, Giovani di Confagricoltura – Anga, Ferrarelle, Ciro Oliva, Caf-fè Bras, il progetto scientifico dell’Università di Salerno Ancient Appia Landscapes che coniuga ricerca e impresa con l’azienda vinicola Genti delle Alture, Camp Academy che ha portato le sonorità partenopee attraverso la voce di Fabio Saggiomo e Antonio Marano, Agriges Srl, il fotografo Vincenzo Chirichella e l’Agenzia di stampa DIRE.