Da Napoli il pane della longevità

45

Sarà il progetto de “La Dieta Mediterranea come ricetta della longevità” elaborato dal MedEatResearch dell’Università Suor Orsola Benincasa, diretto dall’antropologo Marino Niola, ad aprire lunedì alle 11 la “Settimana della Dieta Mediterranea UNESCO”, dell’Expo, promossa dal Ministero delle Politiche Agricole. “La dieta mediterranea è una ricetta di longevità – anticipa Marino Niolaperché, come evidenziano i nostri studi, fin dalla sua scoperta, è stata considerata uno stile di vita, che fa bene alle persone, alla società e all’ambiente e soprattutto che allunga la vita”. Nel cluster “Bio-Mediterraneo: salute, bellezza e armonia” il talk show inaugurale ideato dal MedEatResearch vedrà dialogare sul palco ci saranno esperti, studiosi, manager, imprenditori, con la partecipazione, tra gli altri, del Rettore del Suor Orsola, Lucio d’Alessandro e del presidente della Camera di Commercio di Napoli, Maurizio Maddaloni. Uno degli eventi clou della giornata sarà la presentazione del “Pane del gaio sapere”, ideato dal Suor Orsola nello spirito del tema nutrizionale dell’esposizione universale 2015, che sarà distribuito in contemporanea all’Expo di Milano e nel cuore del centro storico di Napoli, lungo Via Chiaia a ridosso della Piazza del Plebiscito dove tra pochi giorni (il 30 Settembre) proprio l’Ateneo napoletano inaugurerà la sua nuova sede del Centro di Ricerca “Scienza Nuova”, che lavora all’incontro produttivo tra nuove tecnologie e scienze umanistiche. Preparato con farine di grano integrale e biologico di altissima qualità e lievito madre il “Pane del gaio sapere”, rappresenta come evidenzia il Rettore d’Alessandro “l’emblema stesso della nutrizione e della condivisione, non solo alimentare ma anche culturale”. Un progetto, dunque, non solo estetico, ma soprattutto etico, precisa il Rettore “perché nel nostro Ateneo facciamo crescere gli allievi come fa il lievito con l’impasto del pane e all’Expo abbiamo voluto portare il pane di Napoli e del Suor Orsola per lanciare questo messaggio: solo una società che investe nella cultura e nella formazione delle nuove generazioni potrà far crescere un mondo più solidale e più giusto”. L’evento sarà in diretta streaming su www.unisob.na.it/expo.