Da Ros, Lorusso, Santoni: 3 nuovi vice presidenti per Confindustria

255
In foto Katia Da Ros

La squadra di presidenza di Confindustria cambia per il secondo biennio del mandato di Carlo Bonomi, il 2022-2024, con tre avvicendamenti.
Le deleghe per ambiente, sostenibilità e cultura vanno a Katia Da Ros, a.d. nell’impresa di famiglia, la Irinox di Corbanese di Tarzo, leader di mercato per prodotti come i suoi abbattitori di temperatura o i quadri elettrici in acciaio. E’ un passaggio di consegne tra industriali veneti, esce Maria Cristina Piovesana. La vicepresidenza con delega sui temi dell’economica del mare passa dal calabrese Natale Mazzuca al lucano Pasquale Lorusso, presidente della Bawer di Matera che realizza prodotti in acciaio, ad alta tecnologia e di innovazione, per automotive, medicale e allestimenti museali. L’ex amministratore delegato di Tim, Luigi Gubitosi, lascia la delega sui temi del digitale al vicepresidente di Cisco per il Sud Europa, Agostino Santoni. Sono confermati tutti gli altri componenti della squadra al vertice di Confindustria.

In foto Pasquale Lorusso
In foto Agostino Santoni