Da Salerno a New York: Piero Armenti, una storia di successo

5049
in foto Piero Armenti

“In viaggio dall’Italia a New York: come Piero Armenti ha costruito il suo grande successo”: è il titolo dell’intervista di Umberto Mucci al fondatore di “Il mio viaggio a New York” (oggi l’agenzia italiana di viaggi numero 1 a New York con sede a Times Square) apparsa su We Italians. Piero Armenti, imprenditore originario di Salerno, “e oggi è una vera star – scrive Mucci -. Decine di migliaia di italiani si affidano a lui per organizzare il loro viaggio a New York e conoscere qualcosa di questa meravigliosa città”. Insomma, quella di Armenti “è un’altra grande storia di successo italiana in America e in particolare nella Grande Mela: e oggi che stiamo combattendo lo stesso virus sia in Italia che in America – scrive Mucci -, vorrei parlare di Piero e del suo successo e di come il talento italiano si sposa così bene con la città che non dorme mai, che tornerà ad ospitare italiani innamorati di lei”. Armenti racconta come è riuscito a realizzare il suo sogno. “Fin da bambino ero attratto dalle grandi città – esordisce – e quel sogno mi ha portato in età adulta a New York, la metropoli per eccellenza”. Ma non è stato un approdo semplice. “Dopo il liceo – continua – mi sarebbe piaciuto andare a studiare in una città diversa da Salerno, forse Bologna o Milano. Ma era troppo costoso e avevo un’università raggiungibile a piedi. Così ho stretto i denti e ho studiato lì sognando che prima o poi sarei andato via. Correvo sul lungomare e immaginavo di prendere quell’aereo che avevo visto in cielo e che mi avrebbe portato lontano…”.

L’intervista integrale la potete leggere qui.