Da Thegiornalisti a Thestagisti, social contro Tommaso Paradiso

28

Roma, 18 set. (AdnKronos)di Marta Repetto – di Marta Repetto”Da Thegiornalisti a Thestagisti”. Il gruppo indie e inaspettato – con tanto di fra il frontman Tommaso Paradiso e il chitarrista Marco Rissa – e i social si scatenano, fra ironia e frecciate al vetriolo. Nel mirino degli utenti finisce soprattutto “Tommy Paradise”, ‘colpevole’ di aver deciso da “egocentrico pompato quale è” di intraprendere la carriera solista interrompendo bruscamente e pubblicamente il legame con i compagni di palco. E nel calderone dei commenti e delle battute, finisce anche un’altra scissione eccellente avvenuta nella giornata di ieri: .La ‘tragedia’ si consuma nell’arco di un’ora: qualche stories di Tommaso Paradiso e ben due repliche piccate del chitarrista sulla stessa piattaforma per mettere fine alla band. E i toni non sono concilianti. Da un lato, infatti, l’ormai ex frontman che si intesta la paternità di tutta la produzione del gruppo, dall’altro il chitarrista che denuncia l’impossibilità di accedere all’account lanciando la stoccata: “Può andare a cercare di guadagnare più soldi da solo”, scrive. Roba per “TheAvvocati”, sghignazza la rete, che punta il dito scomodando una celebre battuta di Christian De Sica: “Ma almeno lasciateci con un bel ricordo, che è sta cafonata”.

“Cioè praticamente Tommy Paradise ha detto neanche troppo velatamente che ha sempre fatto tutto lui e che gli altri non valgono un caz..”, riassumono, mentre consigliano vivamente al cantante di “volare basso”: “Tommy hai scritto i testi di Maradona y Pelé e Felicità Puttana, mica di Streets of Philadelphia. Anche meno dai”. E ancora: “Tommy Paradise che a seguito dello scioglimento ci tiene a precisare che Maradona y Pelé l’ha scritta lui manco fosse Champagne Supernova. Paradì – avvertono -, io so sopravvissuto allo scioglimento degli 883, degli Oasis e dei REM. Magna tranquillo”.

E se per alcuni è “pazzesco ragazzi, quindi davvero i Thegiornalisti erano considerati un gruppo musicale?!? PAZZESCO”, per molti il rifiuto del cantante di raccontare le dinamiche che hanno portato allo scioglimento è una gravissima mancanza da sanare: “Tommaso Paradiso ma chi ti ha educato? Non lo sai – chiedono – che noi pretendiamo un vocale di 10 minuti solamente per sapere come è finita questa storia puttana?”. Perché, dopo tutto, chiuderla così “è un po’ l’equivalente di quelli che su Facebook scrivono stati incazzosi, poi arriva chi commenta con: ”cos’è successo?”, e rispondono: ‘te lo dico in chat’. No, ora lo dici a tutti, dannazione. Diccelo”. Ma cosa dovrebbe contenere il messaggio di Paradiso alla ex band? I social hanno, ovviamente, la risposta: “Ti mando un vocale di 10 minuti soltanto per dirti ‘TOMMY PARADISE VUOL FARE BUSINESS'”. E per rafforzare il concetto, postano un frame del video di ‘Riccione’ dove il cantante “corre verso i soldi che non deve più dividere con nessuno”.

Inevitabile la vagonata di analogie con l’addio di Renzi. “Parlateci di Riccione!” il grido di battaglia, mentre si sogna un’unione impossibile: “Matteo Renzi e Tommaso Paradiso si coalizzano e fondano Italia Puttana”. Nella stessa giornata, spiegano ancora, “Matteo Renzi lascia il Pd e Tommaso Paradiso lascia i Thegiornalisti. Uno è un noto uomo di spettacolo che si sente figo, se la canta e se la suona, e finalmente dice addio al gruppo che ha sempre oscurato col suo gigante ego. L’altro è Tommaso Paradiso”.

“Fantastico, uno dei Thegiornalisti, Marco Rissa, risponde a Paradiso dicendo che la scissione è sbagliata e che il Pd va avan… NO SCUSATE HO SBAGLIATO SCISSIONE”, ironizza anche David Allegranti, “++Franceschini nuovo frontman dei #thegiornalisti++”, gli fa eco Alessio Viola. Il nome della nuova formazione? Nessun dubbio: “TheItaliaViva”.