Dacia continua a crescere anche a febbraio

20

ROMA (ITALPRESS) – Con la chiusura del mese di febbraio, Dacia consegna in appena 2 mesi quasi 20 mila veicoli in Italia (19.863 unità), con una crescita del 17,6% nel mercato totale rispetto al 2023. Un volume che fa crescere la quota di mercato al 6,1%. E’ ancora il brand automobilistico più scelto dai clienti privati in Italia. Nel mercato dei clienti privati, a febbraio 2024 cresce del 15% in volumi rispetto al 2023 che, visto da inizio anno, significa un +20% rispetto allo scorso anno ed una quota nel mercato privati di oltre il 10,5%, guadagnando mezzo punto rispetto ad analogo periodo del 2023. Per ciò che riguarda il mondo del Gpl, questa alimentazione è sempre più apprezzata dai clienti Dacia, tanto che da inizio 2024 3 DACIA su 4 vendute a privati adottano questa alimentazione (in crescita rispetto all’anno scorso, chiuso al 72%). Sostanzialmente stabile la presenza dell’alimentazione benzina sul totale delle vetture vendute nel bimestre, mentre è in calo il Diesel, a poco più del 6% del totale. Le versioni elettrificate della gamma proseguono nella crescita delle preferenze dei clienti che, in questo 2024, potranno presto scegliere nuove versioni full Hybrid e mild hybrid anche sulla terza generazione di Duster.
Per ciò che riguarda i singoli modelli, la compatta di segmento B Sandero continua ad essere l’auto estera più venduta in Italia, mentre l’inossidabile Duster domina la classifica dei B-SUV più apprezzati dai clienti privati italiani. Jogger, dal canto suo, mantiene anche in questo 2024 la prima posizione del segmento C (SUV esclusi) a privati e Spring (in attesa della nuova generazione che verrà lanciata in estate) occupa il 2° posto del segmento A 100% elettrico (bimestre gennaio – febbraio).
All’interno della gamma del marchio rumeno, Sandero rappresenta oggi quasi il 64% del venduto a clienti privati, mentre in seconda posizione vi è Duster (in attesa dell’arrivo della nuova generazione prevista a giugno) con un quasi 29% di mix, mentre Jogger e Spring si dividono il quasi 8% residuo delle vendite a clienti privati.

foto: ufficio stampa Renault Group Italia

(ITALPRESS).