Dacia, la piccola marca che vede in grande

11

Dacia da 15 anni si distingue dalle altre marche del settore automotive per il suo spirito poco convenzionale. In un mondo sempre più complesso, si rivolge ad un vasto pubblico che ha optato per modalità di consumo più sensate. Dacia, che oggi è presente in 44 Paesi e vanta oltre 7 milioni di clienti, ha saputo evolversi con i tempi e non intende certo fermarsi. Dacia si è affermata in 44 paesi con oltre 7 milioni di veicoli venduti. Nata in Romania nel 1968, con un obiettivo chiaro: fornire veicoli moderni, robusti ed accessibili a tutti i rumeni. Il suo nome trae ispirazione direttamente da come veniva chiamato il territorio dell’attuale Romania nell’antichità: “Dacia”. Nel 1999, spinta da Louis Schweitzer, Dacia entra a far parte del Gruppo Renault e si prefigge nuovi obiettivi ambiziosi.
Questa svolta nella storia della Marca si concretizza nel 2004 con il lancio di Logan, una berlina adatta per le famiglie, moderna, robusta e, soprattutto, accessibile! Inizialmente progettata per i mercati emergenti al prezzo imbattibile di 5.000 euro, registra un enorme successo commerciale anche in Europa Occidentale, dove sarà commercializzata già a partire dal 2005. Un’auto nuova al prezzo di un veicolo usato: è la rivoluzione per il mercato automotive.
Nel 2008, Sandero è il secondo veicolo lanciato da Dacia sotto l’egida del Gruppo Renault ed è anche il suo più grande successo commerciale. Con i suoi numerosi vantaggi – volume interno degno del segmento superiore, praticità e versatilità, prezzo accessibili – diventa il numero 1 nelle vendite a privati in Europa. Un successo assoluto!
Nel 2010, Dacia rivoluziona ancora una volta i codici proponendo il SUV più conveniente del mercato: Duster, un veicolo pieno di attrattive, che oltre ad essere accessibile, vanta vere capacità da fuoristrada. Ancora una volta non poteva mancare il successo commerciale.
E la saga continua. La nuova rivoluzione è ora in corso con Spring, il veicolo elettrico meno caro del mercato europeo! Con questa city car dal look da SUV, Dacia rivoluziona ancora una volta i codici e democratizza i veicoli elettrici.
Nel corso degli anni, la Marca ha saputo adattarsi alle richieste dei clienti, pur mantenendo il suo DNA. Grazie ad un’offerta unica, al passo con i tempi, Dacia riunisce intorno a sè una community inimitabile, molto attiva online, ma a cui piace anche ritrovarsi in raduni come i famosi “picnic Dacia”.
Dacia, più che mai moderna e al passo con i tempi, continua su questa scia a scrivere la sua storia senza rinnegare la ricetta che ne ha decretato il successo: garantire un rapporto qualità-prezzo imbattibile per tutti i suoi veicoli. Dalla progettazione alla vendita, passando per la produzione o il trasporto, la Marca resta fedele alla sua strategia di ottimizzazione dei costi in ogni singola fase, affinchè i clienti paghino solo ciò di cui hanno bisogno. La sua ambizione? Conquistare nuovi territori grazie ad un business model unico e particolarmente efficace, con una gamma ampliata, sempre focalizzata sui bisogni essenziali dei clienti, pur spingendosi oltre in termini di mercati e prodotti, soprattutto nel Segmento C. Con Bigster Concept, svelato a Gennaio 2021 in occasione della presentazione del piano strategico Renaulution, la gamma Dacia comincia ad aprirsi a nuovi orizzonti.
“Dacia sarà sempre Dacia e continuerà a proporre modelli affidabili che hanno un senso per i clienti: l’acquisto intelligente al miglior rapporto qualità-prezzo. Con la creazione della Business Unit Dacia/LADA, sfrutteremo al massimo la piattaforma modulare CMF-B, consolideremo la nostra efficacia ed incrementeremo ulteriormente la qualità, la competitività e l’appeal dei nostri prodotti. Abbiamo così tutte le carte in regola per puntare a vette sempre più alte. Bigster Concept ci indica la strada” ha dichiarato Denis Le Vot, Direttore Generale delle Marche Dacia e LADA, durante la presentazione del piano strategico.
Con Bigster Concept, Dacia dimostra di saper diventare ancora più attrattiva, più cool e più outdoor, pur restando accessibile e focalizzata sull’essenziale. Assetato di grandi spazi e strade polverose, Bigster Concept offre, senza concessioni al superfluo, tutto ciò che è essenziale per un SUV del suo segmento. Non ha bisogno di artifizi, cromature nè finto alluminio. Incarna l’essenziale operando scelte forti, come dimostra l’utilizzo di materiali grezzi riciclati per le protezioni esterne. Le sue linee semplici e le proporzioni senza tempo parlano di robustezza, confermando il suo spirito da fuoristrada, e fanno soffiare il vento della libertà sulla Marca. Dacia diventa sinonimo di evasione, consentendo ai suoi clienti di vivere esperienze uniche, vere, semplici.
Per incarnare la sua visione della Marca, Dacia sta per scrivere un nuovo capitolo della sua storia dotandosi di un’inedita identità visiva. Un nuovo mondo della Marca e nuovi codici visivi in uno spirito “outdoor” per rispondere alla voglia di evasione, libertà ed autenticità e per esprimere ciò che oggi è essenziale: riconnettersi con l’ambiente e condividere i piaceri semplici con i propri cari.
(ITALPRESS).