Dal 24 al 26 giugno torna la Milano Jumping Cup

22

MILANO (ITALPRESS) – La Milano Jumping Cup torna con la seconda edizione ad animare il capoluogo lombardo dal 24 al 26 giugno. A presentare a Palazzo Marino, a Milano, la competizione focalizzata sul salto a ostacoli, la prima in presenza di pubblico, c’erano organizzatori, sponsor, istituzioni, l’evento infatti sta scalando il panorama sportivo internazionale per importanza e quest’anno coinvolgerà 14 nazioni, 175 cavalieri e amazzoni e 240 cavalli. Fra i protagonisti della seconda edizione, appena confermato, ci sarà anche il campione elvetico Martin Fuchs, n.1 al mondo nel salto a ostacoli oltre alla giovane amazzone vincitrice della prima edizione, Carla Cimolai.
Durante la tre giorni milanese, uno spettacolo offerto gratuitamente, cittadini, appassionati e turisti potranno vedere sfidarsi i ‘top rider’ a livello internazionale. Dopo solo un’edizione la competizione meneghina è stata promossa a CSI4* mentre la Fise, la Federazione Equestre Internazionale, ha deciso di assegnare proprio all’ippodromo Snai San Siro Milano, dove si disputerà la MJC 2022, il Campionato Europeo 2023. Si tratta di una bella soddisfazione per Snaitech, padrone di casa, ideatore e promotore del concorso: “A poco tempo dalla creazione di un nuovo format per la Lombardia nella disciplina del salto a ostacoli, poter ospitare gli Europei, qualificanti per le Olimpiadi del 2024 e oltretutto ultima tappa, in ordine di tempo, per le qualificazione, è molto importante per noi”, ha detto a Italpress Fabio Schiavolin, Ceo di Snaitech. Poi Schiavolin ha continuato, riconoscendo a sponsor, istituzioni e soci il merito di aver creduto nella Milano Jumping Cup: “Questo è un progetto che è nato in sordina durante la pandemia. Il parterre de rois che ha presenziato alla presentazione della seconda edizione, la grande partecipazione sportiva, l’entrata di Sport e Salute e della Fise oltre a supporto di Mipaaf e Comune di Milano, sono dei buoni prodromi per questa edizione e in vista degli Europei 2023”.
Coinvolti infatti nel comitato organizzatore anche RCS Sports & Events, la Fise e Sport e Salute Spa, azienda pubblica e propulsore dello sport sul territorio nazionale: “Non siamo casualmente a Milano – ha detto Vito Cozzoli, presidente e Ad di Sport e Salute, a Italpress – vogliamo crescere in questo territorio, lo stiamo già facendo con i progetti sociali, con la scuola e la Milano Jumping Cup è un’occasione bellissima di sport e di Made in Italy. L’evento ha varie potenzialità, la prima è quella economica, in termini turistici ed è anche un’occasione bellissima di abbinare la città con la dimensione sportiva. Sarà sicuramente traino e motore per la pratica sportiva nel nostro Paese”.
A Palazzo Marino per la presentazione della seconda edizione della MJC c’erano anche Alessandro Antonello, Ad dell’Inter e Mauro Tavola, partnership director del Milan, le due squadre, assieme, patrocinano il trofeo Fair Play.
(ITALPRESS).