“Dal Bambù alla Bioplastica”, una scommessa possibile. Intervista a Vincenzo Monaco Presidente del Consorzio Mediterraneo Bambù

363

Qual è la mission del Consorzio Mediterraneo Bambù?
Implementare le piantagioni a scopo commerciale ed Industriale  e Creare una filiera in Italia con molteplici applicazioni per  andare incontro alla biodiversità.

Presidente Vincenzo Monaco cosa state facendo nell’ambito della CO2  e della Bioplastica?
Buongiorno, abbiamo commissionato degli studi sia sul sequestro di C02 per i Bambuseti sia per la ricerca sulla bioplastica dove può essere un modo per sequestrare CO2 anche per esempio via una scocca o altre parti in plastica di un autovettura, una moto, elettrodomestici, e non solo. Siamo interessati sull’argomento avendo a disposizione nelle nostre aziende di già molti ettari a Boschi adulti tradizionali a cui stiamo aggiungendo ogni anno nuovi impianti di Bambù sia nostri che per conto terzi che andranno a costituire la nostra filiera. Abbiamo trattative in corso con molte società con cui possiamo creare sinergie in ambiti affini di cui vi parlerò quando saranno conclusi e realizzati. Puntiamo anche a diventare una società green nell’ambito del mercato di sequestro della CO2 che sarà possibile acquistare con le migliori formule che andremo a proporre che faranno aumentare la green reputation aziendale siano esse  piccole o di grandi dimensioni.

Pensa che la Bioplastica sia una scommessa possibile ?
Diciamo che è ancora presto per dirlo, sicuramente l’integrazione delle fibre di Bambù è una strada sostenibile a condizione a medio termine di disporre a livello nazionale di una filiera produttiva molto importante.

E un progetto a medio termine credo che ci possano volere almeno alcuni anni forse di più. Parlarne può sensibilizzare anche i centri di ricerca interni ad esempio nell’automotive e non solo a iniziare a sperimentare.

E’ vero che un bosco di Bambù permette di sequestrare decine di volte in più rispetto ad un bosco tradizionale?
E’ vero quando si arriverà a disporre di molti ettari di bambuseti maturi, che in Italia non è ancora il caso avendo noi iniziato “primi in Italia” con i primi impianti solo 7 anni fa. Ad oggi gli ettari maturi sul nostro territorio nazionale sono ancora pochi pertanto bisogna lavorare in prospettiva senza troppi voli pindarici, ma con la consapevolezza che quello che è ora un settore di nicchia possa implementarsi piano piano.

Su cosa vi state concentrando ?
Prima di tutto di far crescere la nostra filiera abbiamo due trattative di partenariati molto importanti che se realizzati andranno ad accrescere in maniera molto consistente le superfici piantumatili, poi siamo alla ricerca di accordi con società che lavorano di già nelle filiere affini a quello che si potrà fare con la nostra materia prima  con cui sviluppare partenariati ma anche società comuni.

Cercate investitori Privati o Aziende ?
Si per accelerare il processo di crescita e sviluppo siamo  alla ricerca di fondi abbiamo la possibilità di far investire soprattutto in Basilicata ma anche in altre regioni Toscana, Umbria etc. (in questo momento in una nostra azienda) sia privati a cui possiamo conferire delle quote, sia società con investimenti più importanti con cui andiamo a sviluppare altre aziende agricole. Ma oltre agli investitori anche persone appassionate che vogliono avere ruoli anche operativi possono essere valutate per collaborare con noi inviando la propria candidatura.

Quali sono i vantaggi ?
Tanti come si può ben capire disponiamo di aziende agricole e terreni ma  anche di già di piante sia piccole, medie e grandi attraverso il nostro vivaio, quest’anno abbiamo in attecchimento decide di migliaia di piante. pertanto abbiamo conoscenze approfondite sul bambù.

Quali sono i settori  di riferimento ?
Oltre a quello Culinario con i Germogli di Bambù, pensiamo di rivolgerci ai settore del parquet, arredamento, cellulosa per la carta, la cosmetica, Stiamo addirittura pensando come vi dicevo pocanzi alla Bio-plastica,alla CO2 ed alla “Carbon neutrality” ed al settore dell’energia  (Biomasse) con il Cippato ed il Pellet.

Esiste un mercato dei Germogli ?
Ad oggi c’è il mercato degli importati sui mercati generali si parla di 10/12 euro al Kg ma visto che siamo alla produzione possiamo indicare un prezzo di 2/3 euro al Kg . Il mercato si andrà a costituire con la domanda e l’offerta.

Quali sono le proprietà nutritive dei Germogli di Bambù?
Dal limitato apporto calorico e dal buon contenuto proteico, rappresentano una ricca fonte di Sali minerali, come il potassio, ricchi di fibre che aiutano a contrastare il colesterolo “cattivo “proprietà antiossidanti, ottimi per chi segue un’alimentazione vegetariana o vegana.

Quali sono i benefici della coltivazione di Bambù dal punto di vista dell’ecologia e dell’ambiente?
Le foreste di bambù rappresentano un’eccellente barriera di contrasto al dissesto idrogeologico a difesa del territorio; inoltre creano polmoni verdi in grado di purificare l’aria generando ossigeno e riducendo l’anidride carbonica.

Il Bambù aiuta la sostenibilità  Aziendale ed in generale ?
Si Grazie ad i numerosi benefici del bambù , l’azienda può accrescere la propria reputazione, rivendicando a pieno diritto la vocazione per un economia sostenibile  e rispettosa della salute pubblica. In un contesto sociale  estremamente attento a politiche ecologiche da parte dei consumatori , si avrebbero maggiori strumenti per raccontare la scelta green dell’azienda. Si potrebbe puntare a dei veri e propri “distretti verdi”.

I Bambuseti inoltre  consentono di assorbire produzioni organiche provenienti da allevamenti senza inquinare il suolo, riescono anche a bonificare discariche per la capacità di assorbire metalli pesanti, e aumentano il verde con conseguente miglioramento del paesaggio.

Inoltre grazie alla folta chioma fogliare e la capillare colonizzazione  del terreno impedisce lo sviluppo delle comuni piante infestanti.

E vero che il Bambù può essere usato per lavori di rimboschimenti e caduta massi?
Si vero, i bambuseti  possono essere realizzati in zone a caduta massi , riesce a creare un ostacolo sufficientemente forte per arrestare rocce che franano, forma una barriera frenante che intrappola e ferma al suo interno i massi che costituirebbero un grave pericolo per il traffico.

E vero che può essere usato come soluzione per strade ed autostrade?
La densità arbustiva di un bambuseto ha altissime capacità fonoassorbenti, la densa superficie fogliare crea un tetto e smorza il rumore che assorbe i suoni e rumori generati dal traffico veicolare in modo ottimale.

Quali sono le caratteristiche del Bambù Moso ?
Il bambù è  una graminacea  gigante può  raggiungere un altezza compresa tra i 14 e i 25 Mt ed ha un diametro che va dagli 8 ai 14 cm, sopporta temperature basse . La maturità di una foresta si raggiunge dal 7 al 10 anno.

Quali sono i sesti d’impianto?
I sesti d’impianto realizzabili sono variabili per una piantagione di solito facciamo sesti (4×4) pari a 625 piante Ha e (5×5) pari a 400 Piante/Ha. E’ possibile anche utilizzarli come recinzioni per terreni già impegnati da altre colture a condizione di applicare alcuni accorgimenti.

Quanti anni occorrono per raggiungere la maturità di un Bambuseto ?
La maturità la si raggiunge dal  7 al 10 anno con i germogli molto prima, a condizione di avere gli ingredienti giusti di Habitat per tale piante.

Quali sono le offerte del vostro  Consorzio ?
Il Consorzio promuove il bambù in Italia  e stipula dei contratti di ritiro dedicati per la materia prima. Oltre alla consulenza di un Agronomo ed ai rimpiazzi.

Qual è l’appezzamento minimo e qual è l’investimento minimo.
L’appezzamento minimo è di 1 Ha minimo 400 piante; inoltre bisogna stimare che oltre ai ricavi stimati in media oltre i 40.000/60.000 Euro a Ha a partire dal 7-10 anno c’è l’incremento di valore della pianta che una volta grande può avere un valore variabile tra i 500 ed i 1000 Euro, e dei terreni che stimiamo con piante di due Mt di almeno 15/20 Euro al mq, pertanto 150.000, 200.000 euro ad ettaro a partire dal secondo anno.

Cos’è ci parli dell’Unione Italiana Bambù (UIB) ?
E una community che via un Blog online vuole favorire i rapporti fra tutti coloro che vogliono avvicinarsi per scambio d’idee, informazioni, progetti, ed esperienze legate al Bambù.

Come può contribuire ad accrescere l’interesse verso il Bambù ?
Stimolando l’interesse verso progetti di filiera  e le sue possibili applicazioni, programmando gruppi di lavoro che possano intercettare idee nuove ed innovative legate al bambù. Organizzare didattica in varie forme, congressi, seminari e corsi di formazione. Creare un canale di comunicazione e d’informazione.

E’ vero che volete aiutare progetti meritevoli ?
Si vero intendiamo aiutare progetti sia singoli che startup che hanno idee ed applicazioni innovative sul  bambù. Sarà possibile inviare progetti.

La community come si interfaccia con il Consorzio Mediterraneo Bambù ?
Il consorzio si occupa solo di vendere piante e fare impianti di Bambù gigante a scopo commerciale ed industriale, (www.bambumoso.com) la Community invece deve essere un luogo di riflessione aggregazione e di progettazione.

Come si può collaborare ?
Sia dando contributi di contenuti ed idee via il Blog sia inviando candidature per avere la possibilità di poter entrare in contatto con i nostri progetti. Son ben accetti (Tesi di laurea, pubblicazioni, Progetti sul bambù )che si vogliono promuovere, che inseriremo e metteremo a disposizione della nostra community.

Che Profili ricercate ?
Oltre a figure commerciali, esperti d’ambiente, Architetti, Ingegneri, imprenditori agricoli (Ambasciatori) e candidature spontanee.

Quali sono i temi più sensibili che il Bambù può risolvere ?
Il bambù è una scelta green per le aziende che si vogliono avvicinare ad un economia sostenibile, oltre alla produzione di germogli e culmi, può aiutare alla salvaguardia ed al contenimento di fenomeni idrogeologici, e può aiutare a ridurre la deforestazione ed è un vero e proprio antidoto contro l’inquinamento atmosferico.

Quali sono le nuove iniziative ?

“Investiamo e riconvertiamo la tua Azienda con nostri Impianti di Bambù Gigante”
Analizziamo e Selezioniamo Investimenti, con le nostre piante e riconvertiamo in partenariato/società insieme i tuoi terreni e la tua azienda in un progetto sostenibile e redditizio per il futuro. Ti aiutiamo a creare Valore.

Investi in un settore ecosostenibile che va incontro alla biodiversità ed aiuta a ridurre o azzerare le emissioni di CO2

Stiamo cercando Partner per diventare l’attore di riferimento in questo settore in Italia con progetti per oltre 200 ettari di terreni, Possiamo farti investire nelle nostre Aziende Agricole.

Valutiamo riconversioni Aziendali su superfici di almeno 20 ettari investendo con piante del nostro vivaio

Puoi Investire nel green con importanti vantaggi fiscali, alta redditività e produzione d’ossigeno

E’ vero che a chi si iscrive alla community regalate una pianta di Bambù ?
Si vero al membro ordinario con 25 Euro regaliamo una piantina di bambù Moso, al membro sostenitore   con 50 Euro una piantina di Bambù ed un libro sul Bambù Gigante ed al membro vitalizio con 150 euro regaliamo una piante di Bambù grande ed un libro sul Bambù ed iscrizione per sempre al Blog.

www.Italiabambù.it

www.bambumoso.com