D’Alema: “Mattarella oggetto di aggressione violenta”

23

Roma, 29 mag. (AdnKronos) – “Solidarietà al presidente Mattarella che è oggetto di una aggressione volgare, violenta e pretestuosa. E’ evidente che non ci sia stato alcun complotto contro il cosiddetto ‘governo del cambiamento’, ma semplicemente il rispetto delle regole applicate con tutti i presidenti del Consiglio, compreso il sottoscritto”. Lo ha dichiarato Massimo D’Alema a Radio24.

“Salvini è arrivato esattamente dove voleva arrivare, cioè alle elezioni anticipate – ha detto D’Alema – Ha costruito la mina che avrebbe fatto esplodere il governo e lo ha fatto consapevolmente. Anche un bambino se ne sarebbe accorto, tranne Di Maio”.

Quanto ai pentastellati, “nella violenza del M5S si nasconde la verità: i 5 Stelle si sono fatti portare per mano dalla Lega e così, dopo aver teorizzato che non esiste più destra e sinistra, il M5S è diventato un’appendice della destra andando a rimorchio della Lega”.

Per D’Alema “il punto di partenza è ricostruire un’alleanza progressista, una unità della sinistra. Il gruppo dirigente del Pd, che ha la maggiore responsabilità della divisione di questo campo, ha il dovere di lanciare un messaggio perché si torni all’unità. E se arrivasse un messaggio, sarebbe ragionevole non lasciarlo cadere”.