Dalla Chiesa, a Santa Maria CV un’ala del commissariato Ps intitolata all’agente di scorta Russo

51

La Polizia di Stato ricorda il delitto del generale Carlo Alberto Dalla Chiesa, ucciso dalla mafia il 3 settembre 1982, e lo fa intitolando un’ala del Commissariato di Santa Maria Capua Vetere (Caserta) all’agente scelto Domenico Russo, poliziotto di scorta dell’allora prefetto di Palermo, colpito durante l’agguato ma morto oltre 10 giorni dopo in ospedale, il 15 settembre, per le ferite riportate. Con Dalla Chiesa morì subito dopo anche la moglie Emanuela Setti Carraro. Russo era originario di Santa Maria. La cerimonia si svolgerà il 15 settembre prossimo al Commissariato alla presenza dei familiari di Russo, Medaglia d’Oro al Valor Civile, e delle autorità civili, militari e religiose del territorio.