Dalla ricerca alla beneficenza, via ai contributi di Bankitalia

56

Formazione dei giovani, ricerca scientifica, solidarietà: la Banca d’Italia concede contributi per iniziative d’interesse pubblico e somme a scopo di beneficenza.

Settori di intervento
In particolare saranno erogati contributi per: la ricerca scientifica, la promozione culturale, la formazione giovanile e scolastica; la ricerca, la cultura e l’educazione in campi affini alle funzioni istituzionali (economia, moneta, credito, finanza); beneficenza, solidarietà e pubblico interesse.

Iniziative ammissibili
Verranno sostenute soltanto le iniziative presentate da una richiesta, le istanze, corredate di specifici elementi informativi (quali importo richiesto, piano illustrativo del progetto da realizzare, preventivi di spesa, documenti attestanti la presenza di fonti di finanziamento ulteriori rispetto a quanto richiesto alla Banca), andranno presentate entro definiti periodi dell’anno, ed in particolare: quelle pervenute dal 1° gennaio al 28 febbraio 2016 saranno istruite e decise entro il mese di giugno; quelle pervenute dal 1° luglio al 31 agosto 2016 saranno istruite e decise entro il mese di dicembre.
I risultati dell’istruttoria verranno rassegnati all’organo decisionale competente, che è il Direttorio per interventi fino a 25mila euro, il Consiglio superiore per interventi oltre tale importo.

Beneficiari
Potranno inoltrare richiesta di contributo enti pubblici e privati.

Scadenza
Il termine ultimo per partecipare al bando è il 31 marzo 2016.

SCARICA IL BANDO
https://www.bancaditalia.it/chi-siamo/impegno-ambientale-sociale/index.html