Dalle carote blu alle patatine senz’olio: al Cibus il futuro è smart

61
in foto Daniele Rossi, delegato ricerca e Innovazione di Confagricoltura

Dalle nuove insalate alle carote blu, alle patatine non fritte, le crisp vegetali senza olio, fino all’aglio rosso piu’ digeribile e senza sentori pesanti. A Cibus Confagricoltura mette in luce le innovazioni nate nei campi con gli imprenditori agricoli testimonial della rivoluzione che parte dai campi per innovare la tavola italiana. Con il comparto del fresco e freschissimo che traina l’offerta piu’ smart. “Su 122 prodotti proposti ne abbiamo selezionato in questa prima fase 20”, dice Daniele Rossi, delegato Ricerca e Innovazione di Confagricoltura durante l’incontro di Agronetwork – l’associazione per i progetti dell’agroindustria costituita da Confagricoltura, Nomisma e Università Luiss Guido Carli per porre nuove basi nei progetti e nei rapporti di filiera. Al Salone Internazionale dell’Alimentazione, in corso fino a domani alle Fiere di Parma, ha riunito gli imprenditori agricoli che stanno modernizzando l’offerta – Alessandra Greco (Azienda agricola Alla Casella), Vittorio D’Alessandro (Aglio D’Alessandro), Nicola Di Renzo (Terra e Sole), Francesco Padovano (Gruppo Rago), Francesco Lamborghini (Lamborghini), Claudio Scipioni (Scipioni), Francesco Porrini (Sempre Fresco), Loreto e Angelo Cerrato (Cerrato), Aldo Luciano (Agrogens) – per presentare i prodotti innovativi freschi e freschissimi alla Distribuzione Moderna e per chiedere politiche per l’innovazione nell’Agri Food.