Danza, al Liceo Boccioni-Palizzi “suoni, danze e colori” per la manifestazione di fine dell’anno

181

di Massimiliano Craus

L’anno scolastico 2017-2018 volge al termine e le istituzioni scolastiche si preparano a chiudere i battenti con le rispettive specificità e risorse umane, intercettando ognuna la propria platea ed addirittura il proprio pubblico. Proprio come accaduto in questi mesi al Liceo artistico, coreutico e musicale “Boccioni-Palizzi” di Napoli, ormai prontissimo a concludere l’anno in corso con uno spettacolo di fine anno “Fantasia di suoni, danze e colori” ideato, diretto e orchestrato dal dirigente scolastico Giuseppe Lattanzi che, anche in questa occasione, si è avvalso della collaborazione di un affiatato team di docenti che lo ha affiancato e coadiuvato in tutte le fasi della manifestazione che avrà luogo nel giardino della storica sede di Piazzetta Salazar stasera alle ore 20,00. Un banco di prova a cui gli oltre mille allievi delle due sedi del centro storico e di Fuorigrotta sono ormai avvezzi per le numerose manifestazioni e kermesse a cui partecipano con profitto e borse di studio abitualmente. Spesso infatti le ragazze ed i ragazzi del Liceo “Boccioni-Palizzi” hanno scritto il proprio nome in calce a manifestazioni di interesse nazionale con successi personali e di gruppo che hanno acceso l’entusiasmo dei prof e delle famiglie. Successi a ripetizione che andranno valorizzati ulteriormente Tanto che a questa “prima” seguiranno repliche al Teatro Trianon di Napoli il prossimo 5 Giugno, al Mav di Ercolano il 10 giugno ed alla Reggia di Portici il 21 giugno in una lunga tourné per una scuola che ha fatto dell’intreccio delle arti il suo motivo conduttore. Divenendo nei contenuti e nei fatti un vero e proprio ensemble artistico e culturale, dalla programmazione alla realizzazione dello spettacolo in scena proprio da stasera. Gli studenti dei tre indirizzi artistico, coreutico e musicale per questa prima serata si cimentano in un progetto che spazia dalla tradizione musicale e coreutica partenopea (temi affrontati anche in occasione del gemellaggio con il liceo francese “Charles Baudelaire” realizzato da dicembre a marzo) ad un excursus nel mondo del cinema con le colonne sonore degli anni Cinquanta. Guidati dai docenti dei vari indirizzi artistici, nonché di musica e di danza, gli allievi sono condotti a sperimentare quello che sarà il loro futuro professionale: gli studenti del coreutico e del musicale si cimentano con l’emozione del palcoscenico mentre i ragazzi del liceo artistico si confrontano con le impegnative dinamiche del “dietro le quinte” tra allestimenti, costumi, scene, trucco, riprese foto e video, comunicati stampa e social media. Tutto quanto concorre all’organizzazione e alla riuscita di uno spettacolo è stato messo in campo da una comunità scolastica ricca di entusiasmo, che per mesi ha lavorato con il preside a questo impegnativo progetto curando prove, allestimenti, comunicazione ed organizzazione. “E’ un esempio di comunità scolastica chiarisce il vice dirigente Giacomo D’Alterio – che si mobilita tutta per un fine comune nel dimostrare come un progetto educativo complesso, declinato attraverso varie arti, possa essere portato a compimento con risultati di grande professionalità. Del resto autorità del mondo scolastico, politico e culturale, cittadini del territorio, genitori, docenti, studenti sono invitati a partecipare con i loro applausi stasera dalle ore 20,00 per una serata davvero speciale nello splendido giardino del Liceo Palizzi con uno spettacolo che peraltro è stato inserito nel programma “Giugno Giovani” del Comune di Napoli.

in foto Giuseppe Lattanzi, preside Boccioni-Palizzi