Danza, dall’Opera di Roma un corso biennale di formazione per insegnanti

87

di Massimiliano Craus

La Campania della danza può trovare la panacea di tutti i mali coreutici grazie alla mano tesa dal Teatro dell’Opera di Roma. Ebbene sì, nella crescente confusione legislativa delle faccende tersicoree l’unico punto fermo resta come sempre la non-soluzione del problema dell’insegnamento in tutto il Bel Paese. Ed a Napoli ed in Campania il problema è ancor più sentito dal popolo della danza per la presenza sul territorio di centinaia di istituzioni e migliaia di allievi e professionisti alla ricerca di un posto al sole. A questo proposito ci piace invece raccogliere le istanze del Teatro dell’Opera di Roma che, con un’operazione legittima ed inequivocabilmente istituzionale, allestisce un corso biennale per fornire gli strumenti essenziali alla vita di un insegnante di danza classico-accademica ed un titolo di idoneità all’insegnamento dei primi tre corsi conforme proprio al metodo adottato in seno alla Scuola di Danza di via Ozieri, con termine ultime per le iscrizioni del 23 giugno 2018. Ma entrando nel merito, ricordiamo che con l’istituzione del Corso biennale la Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma si propone di trasferire ai partecipanti, nei due anni di frequenza obbligatoria, la metodologia didattica della danza accademica prevista dal proprio piano formativo e adottata per l’insegnamento ai primi tre corsi, permettendo agli stessi di acquisire il relativo programma di studio e di approfondire le proprie conoscenze didattiche. Il corso biennale è costituito da materie teoriche e pratiche, impartite dai docenti della scuola di danza , e da esperienze didattico/teatrali che saranno modulate nei due anni di frequenza per un totale di mille ore di formazione complessiva. Per l’anno scolastico 2018-2019, le lezioni saranno programmate il venerdì ed il sabato di ogni mese (fatta eccezione per il mese di dicembre) più alcuni incontri domenicali per le sole materie facoltative ed avranno luogo nella sede della scuola in via Ozieri 8 in Roma e/o in altri locali della Fondazione a partire da ottobre 2018 fino a giugno 2019. Il calendario degli incontri sarà consegnato al momento della formalizzazione dell’iscrizione, unitamente al Regolamento interno che disciplina le attività didattiche dei partecipanti. Le assenze dalle lezioni relative alle materie obbligatorie non potranno superare le cento ore annuali. La classe sarà formata da un minimo di diciotto ad un massimo di trenta partecipanti. La Direzione della Scuola di Danza e la Commissione esaminatrice si riservano la facoltà di modificare tali limiti costituendo il corso con un numero inferiore o superiore di iscritti. Al termine del biennio i partecipanti, previo esame finale, conseguiranno un attestato di idoneità all’Insegnamento dei corsi 1°, 2° e 3° conforme al metodo adottato alla Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma. I partecipanti che all’esame non risultassero idonei, riceveranno un attestato di partecipazione al corso. Si precisa tuttavia che l’acquisizione del suddetto Attestato non costituisce titolo preferenziale nella scelta del corpo docente della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma. Il piano formativo studiato ad hoc per i nuovi docenti è composto da Teoria e pratica della danza classica, Tecnica accademica, Metodologia didattica, Passi scenici e Sbarra a terra, Fisiotecnica, Elementi di danza contemporanea, Storia, teoria e cultura musicale applicata alla danza, Anatomia e fisiologia applicata alla danza, Elementi di pedagogia applicata alla danza, Elementi di psicologia applicata alla danza, Principi di corretta alimentazione, Fondamenti attività formative on stage/back stage, Assistenza alle lezioni di danza della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma, Visione di spettacoli di balletto della compagnia del Teatro dell’Opera di Roma, Visite guidate al Teatro dell’Opera stesso, Storia del balletto e Propedeutica alla danza classica, queste ultime due programmate in alcune domeniche per le quali non è prevista la frequenza obbligatoria. E’ altresì bene precisare che le lezioni di pratica della tecnica accademica prevedono che al partecipante al corso venga richiesto di eseguire brevi frequenze e non l’intera lezione di danza. La Direzione della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma estende l’opportunità di partecipare alle audizioni conoscitive teoriche a uomini e donne con età compresa tra i 18 ed i 60 anni, in possesso di una formazione specifica di otto anni di studio della danza classica, certificata mediante presentazione di diploma, attestato o di autocertificazione. E’ tuttavia già nota la data del 25 giugno per le prove teoriche per l’ammissione al Corso biennale di formazione per insegnanti di danza classico-accademica dalle ore 9 presso i locali della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma in via Ozieri 8. Ma per maggiori informazioni suggeriamo la visita della pagina ufficiale del sito https://www.operaroma.it/news/corso-biennale-di-formazione-per-insegnanti-di-danza-classico-accademica/