Danza, Marco Auggiero al Teatro Cilea di Napoli con il suo Re-Mind

139

di Massimiliano Craus

Marco Auggiero presenta il suo “Re-Mind” in scena al Teatro Cilea di Napoli martedì 21 marzo alle 21. Uno spettacolo figlio del suo tempo e delle caratteristiche artistiche e culturali tipiche del coreografo napoletano, produttore della serata con i due brani “Dark Evolution” e “WARning”, una contaminazione di danza contemporanea e hip hop. Una tecnica che è essa stessa una filosofia dopo anni di sperimentazione ed esperienza internazionale. Nasce come liberazione dagli schemi e dalle costrizioni della danza canonica, per approdare a uno stile e un linguaggio del tutto personale e all’avanguardia. E dunque anche i contenuti più ostici riflettono in scena una tecnica funzionale, chiara e visibile: centro come motore per un flusso di movimento continuo, con l’uso del peso e della ciclicità. E dunque anche in questa serata “Re-Mind” si potrà assistere alla sua personale cinestetica senza mai dimenticare il virtuosismo tecnico. Il personale linguaggio delle sue creazioni esplora la dimensione psico-emotiva dei danzatori, spaziando nell’universo umano in tutte le sue direzioni e percezioni, soprattutto con i due titoli proposti così pregni di significati mai banali. Entrando nel vivo della serata, con il titolo “Dark Evolution” il coreografo ha preso spunto dalle parole di  Antoine de Saint-Exupéry “la verità di domani si nutre dell’errore di ieri” creando un pezzo di danza contemporanea dove “l’uomo è, purtroppo, incapace di imparare dalla storia per non commettere gli stessi errori. Evolve ed involve con ciclicità, facendo svanire, con estrema superficialità tutta l’esperienza accumulata grazie al suo passato”. Qui con “Dark Evolution” l’ensemble della Mart Company è composta da quattordici elementi a cornice dell’artista ospite Francesca De Vita. “La visione di un futuro distopico …irreale, ma ormai alquanto attuale, dove tutto quello che appartiene alle nostre origini e ci rende animali-umani si fonde e soccombe alla tecnologia fino a sparire totalmente.” Il coreografo ha saputo qui essere una matrioska di se stesso grazie alle sue alle esperienze nelle TV, nell’editoria e finanche in occasione della cerimonia di apertura delle Universiadi 2019 di Napoli in mondovisione sulla Rai. E dunque non ci stupisce un’incursione a caratteri cubitali nell’attualità, con il titolo “WARning” della seconda parte della serata. Con una vera e propria contaminazione di danza contemporanea e hip hop, la Mart Groove Crew propone una coreografia a sei mani con Marco Auggiero accompagnato da Simone Rinaldi ed Alessandra Smorra. Gli ultimi due, ancora una volta insieme a Francesca De Vita, sono tra l’altro anche interpreti ospiti accanto ai dieci componenti del corpo di ballo impegnati a portare in scena la creatura di Marco Auggiero che propone “una denuncia alla bramosia di potere e agli orrori della guerra. Osservando in profondità ci accorgiamo che le radici dell’oppressione, della discriminazione e della guerra sono presenti nel nostro stile di vita privo di consapevolezza. Se noi non siamo in pace, non possiamo fare niente per la pace.” Per avere maggiori informazioni, e anche per l’acquisto dei biglietti ancora disponibili, suggeriamo di visitare il sito ufficiale https://www.martdance.com/

in foto Marco Auggiero