Danza: Torino Città Coreografica, vetrina di eccellenza per i giovani. Ancora pochi giorni per le audizioni

26

di Massimiliano Craus

Mancano pochi giorni ed a Torino già si respira aria di festa: è infatti alle porte la seconda edizione del “Torino Città Coreografica”, il festival della danza ideato da Enrica Patrito ed Adriana Cava in scena al Teatro Nuovo Torino sabato 4 e domenica 5 maggio. Mancano pochi giorni soprattutto per i ballerini che volessero partecipare alle audizioni della domenica con Opus Ballet, diretto da Rosanna Brocanello, e l’ensemble “I Funamboli de Paris” diretto da Fabio Crestale per i corpi di ballo delle due compagnie in vista delle prossime produzioni. Una doppia chance di caratura internazionale, proprio come nelle rispettive carriere e nelle corde delle due direttrici artistiche. “Torino Città Coreografica” nasce infatti dalla necessità di proporre un nuovo spazio di incontro e di confronto con le tante altre realtà nazionali ed internazionali legate all’arte di Tersicore. L’evento di Coreografia e Danza a Torino, fortemente voluto da Enrica Patrito ed Adriana Cava, si sviluppa in collaborazione con la kermesse “DanzAFirenze” organizzato da OpusBallet e giunto quest’anno alla sua XVIII edizione. Grazie all’impegno delle organizzatrici e a questo prezioso tandem con il centro toscano, “Coreografica” sarà una vetrina di eccellenza per i giovani che vogliono avvicinarsi al professionismo e per i coreografi che intendono promuovere il loro lavoro. Un sodalizio di Torino con Firenze che riporta il capoluogo piemontese sul piedistallo di capitale della danza, proprio come capitato lo scorso anno con un successo di critica e pubblico. Questa seconda edizione vedrà la partecipazione straordinaria dei vari Amalia Salzano (presidente AIDAF-AGIS nonché docente, coreografa, regista ed operatrice culturale nell’organizzazione e promozione di eventi socio-culturali); Victor Litvinov (maitre de ballet e collaboratore dell’International Russian Academy of Art); André De La Roche (di origine corso-vietnamita, ed adozione americana, è danzatore, coreografo e maitre de ballet); Irma Cardano (coreografa e direttrice artistica di Ivir Danza); Rosanna Brocanello (direttrice artistica di Opus Ballet); Fabio Crestale (Danséur Opéra e Lyriques Opéra de Paris nonché direttore artistico della Compagnia “I Funamboli de Paris”). Una serie di nomi da far venire i brividi ai tanti giovani ballerini pronti a giocarti tutte le carte per conseguire il salto di qualità nell’ambito della formazione o del professionismo. Del resto l’ambivalenza della manifestazione allunga l’orizzonte tersicoreo ben al di là delle quattro rassicuranti mura delle scuole di danza italiane! Abbiamo voluto creare un’occasione di crescita per tanti giovani danzatori nell’ambito della coreografia – precisa Enrica Patrito – un evento nuovo per la piazza torinese. Grazie alle prestigiose collaborazioni che abbiamo attivato con enti ed artisti di fama internazionale, possiamo garantire un livello di competenza tecnica davvero elevato. Il nostro obiettivo infatti è proprio quello di scoprire nuovi talenti per poi fornire supporto e crescita professionale per il loro futuro. Torino ma non solo, dunque. Per queste ragioni di fondo la direzione artistica ha voluto chiarire all’atto della presentazione della manifestazione i criteri salienti per scovare talenti: come ci spiega Adriana Cava, i criteri di valutazione che verranno applicati dalla Giuria saranno la combinazione di tre fattori: originalità, uso dello spazio scenico, qualità dell’esecuzione a livello interpretativo e tecnico. Il palco del Teatro Nuovo ospiterà quindi le esibizioni di tre differenti categorie artistiche, parametrate per concorrenti under e over 13 anni d’età: Classico e neoclassico, Modern e Jazz, Contemporaneo. Al termine della sezione under 13 si procederà alla premiazione dei vincitori, così come alla fine dell’esibizione degli over 13. Le fatiche di questi ragazzi vanno premiate e allora ci siamo attivate per riservare loro il meglio del panorama della danza piemontese, nazionale ed internazionale. A margine della presentazione della kermesse, riconoscendo il valore crescente della socializzazione in rete dell’evento, le direttrici artistiche Enrica Patrito ed Adriana Cava invitano a visitare il sito www.coreografica.it o scrivere all’indirizzo mail info@coreografica.it