Danzamaremito, Ascea torna capitale della formazione. In arrivo i big del balletto

525

di Massimiliano Craus

La Campania torna ad essere nuovamente regione tersicorea per eccellenza, con una tradizione che cresce costantemente in controtendenza a quanto accade nel resto del Paese. In questi giorni è partita la promozione e la valorizzazione dello stage internazionale “Danzamaremito”, giunto quest’anno alla XIII edizione con la co-direzione artistica di Amalia Salzano (docente, coreografa e presidente AIDAF- AGIS) ed Adriana Cava (direttrice della Compagnia Jazz Ballet di Torino). E così dal 25 agosto al primo settembre il Villaggio “Oasi del Cilento”, tutto dedicato in esclusiva a “Danzamaremito”, Ascea torna ad essere la capitale della formazione e dello spettacolo dal vivo, con stage e gala conclusivo preparato ad hoc dai nomi salienti della danza e del balletto mondiale. Chi saranno quest’anno i docenti nelle sale di “Danzamaremito”? Laura Comi (direttrice della Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma), Alessandro Bigonzetti e Silvia Curti (Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma), il maestro accompagnatore Antonino Armagno (Teatro di San Carlo di Napoli), Bruce Michelson (Maitre de Ballet autorizzato dalla Fondazione Kyliàn a rimontare coreografie direttamente dal repertorio del grande coreografo ceco), Martine Mattox (Matt Mattox Art Tecnique Free style), Luca Cesa (danzatore della Compagnia di Angelin Preljocaj), la posturologa Annamaria Salzano, (docente di Anatomia e Fisiologia applicate alla danza presso la Scuola di Danza del Teatro dell’Opera di Roma) che, con la collega Fabiana Camuso, è impegnata nel duplice corso di Riequilibrio posturale per danzatori ed Anatomia, Fisiologia e Posturologia applicate alla Danza per insegnanti delle scuole ospiti.

Il novero di presenze così qualificate accresce oltremodo la già ricca storia di “Danzamaremito” che, come spiega la co-direttrice artistica Adriana Cava, non manca mai di sorprendere: anche quest’anno infatti abbiamo pensato alle lezioni quotidiane ed al palcoscenico con un gala di chiusura che è ormai diventata la cartolina di tutte le edizioni. Del resto i giovani ballerini raggiungono Ascea per coltivare ulteriormente i propri sogni in vista del desiderato mondo del lavoro per cui noi, ogni anno ed ogni giorno, cerchiamo di offrire loro gli strumenti del proprio successo. Così come è successo già per altri partecipanti in passato, anche quest’anno si potrà sperare in un futuribile professionale, basti citare la presenza di numerosi stagisti presso il Dance Theater of Harlem di New York, la Scuola di Balletto Classico Cosi-Stefanescu di Reggio Emilia, la Scuola di Ballo del Teatro di San Carlo, la Compagnia Evolution Dance Theater di Roma, lo Stage de Danse Angers con i professori della Scuola dell’Opera di Parigi e del Conservatorio Nazionale di Parigi, la Compagnia Egri Bianco Danza di Torino, la Off Jazz di Nizza, il Balletto di Roma, l’Adriana Cava Jazz Ballet di Torino, la DAF – Dance Art Faculty di Roma e tanti altri ancora. E dunque non c’è da meravigliarsi se le centinaia di ballerine e ballerini scelgono di tornare a “Danzamaremito” da ormai ben tredici edizioni, un compleanno che la cabala vuole premiare per una Tersicore sempre più in forma tra i preziosi scavi di Velia, l’antica polis della Magna Grecia che fa da inconfutabile cornice di “Danzamaremito”. E come nelle corde culturali della Magna Grecia non poteva mancare l’attenzione al benessere fisico dei tericorei, visti come privilegiati tra i tanti cultori delle arti. E’ proprio per questo che per primi abbiamo pensato e realizzato il progetto di ricerca che unisce medicina, arte e ricerca – chiarisce l’altra co-direttrice Amalia Salzano – con uno sguardo molto attento all’aspetto che riguarda la tutela dell’integrità fisica dei danzatori, il miglioramento delle loro prestazioni e la prevenzione dei traumi, anche attraverso le lezioni di riequilibrio posturale per danzatori a cura della posturologa Annamaria Salzano, assistita dalla dottoressa Fabiana Camuso. A questo proposito, per essere aggiornati in tempo reale, si suggerisce di visitare il sito ufficiale della manifestazione www.danzamaremito.it o scrivere all’indirizzo mail danzamaremito@libero.it.