De Luca: L’ok allo scalo di Pontecagnano? Una rivoluzione. Il Pil crescerà di 150 mln

111
in foto Vincenzo De Luca

“L’ok del ministro Tria all’Aeroporto di Pontecagnano? Dà il via libera a una rivoluzione infrastrutturale. La Campania era l’unica regione che aveva un solo aeropporto: Capodichino, che ha raggiunto la massima espansione ed è in piena area urbana, non può andare molto oltre i 10 milioni di viaggiatori all’anno. L’idea è di dar mandato a Capodichino, che è cresciuto tantissimo, di gestire tutto il sistema aeroportuale campano, aggiungendo lo scalo di Salerno-Costa d’Amalfi. In 5 anni avremo un sistema portuale che garantirà uno sviluppo di 17,5 milioni di passeggeri. Sarà una rivoluzione infrastrutturale”. Così Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, intervenuto a Radio Crc. “Sono impegnati investimenti per 230 mlioni di euro – spiega – Occupazione per 8.500 posti lavoro, è previsto un incremento di Pil Campania di 150 milioni di euro l’anno. L’istruttoria è durata 2-3 anni. Toninelli era d’accordo? Doveva solo mettere la firma finale. Se non avessimo deciso di fare l’accorpamento con Capodichino l’operazione non sarebbe nata mai”.