De Luca: Presto un treno per Assisi. In Campania recuperati 200 km di linee ferroviarie storiche

96
(foto: Cesare Alberto Sapienza)

Per i treni storici la Campania ha un primato nazionale: abbiamo recuperato 200 km di binari ottocenteschi. A breve inaugureremo anche il servizio storico verso Assisi e ci sarà un nuovo treno per Sapri”. Così Vincenzo De Luca, presidente della Regione Campania, a margine della conferenza stampa sulla mobilità ferroviaria per il turismo in Campania. Presenti il presidente Eav Umberto De Gregorio, l’assessore Corrado Matera, il direttore della fondazione FS Luigi Cantamessa. “Noi – spiega il governatore – abbiamo beneficiato negli ultimi anni di una situazione internazionale, che ha frenato i flussi verso il medioriente e nord Africa, che ha ridato interesse verso i nostri territori. Stiamo lavorando per consolidare questi flussi. Nel medio periodo avremo la banda larga in tutti i comuni della Campania. Oggi abbiamo il paradosso di Capodichino che vanta una gestione eccellente, ma siamo l’unica grande regione che ha un solo aeroporto. Stiamo combattendo col ministero dell’economia per la concessione del Salerno Costa d’Amalfi. Contiamo di chiudere l’iter amministrativo. Con Fs abbiamo definito gli accordi biennali e investito 4 milioni. Quest’anno potremo beneficiare anche della spinta delle Universiadi. Noi abbiamo rapporti eccellenti con le Fs. Solo qualche anno fa c’erano situazioni critiche e problematiche. Sono in atto grandi investimenti sulla mobilità. Stiamo consegnando 2 treni jazz al mese. A luglio saranno 24 in totale. E a breve partirà la consegna per l’area flegrea e Napoli Est. A maggio si completa la gara per acquisto di altri mezzi Eav. Un investimento di oltre mezzo miliardo di euro”.