De Magistris a Venezia, bordata di Lebro: Una vacanza

69
In foto David Lebro

“Così abbiamo scoperto dove sarà il sindaco in questo weekend. Non a Napoli, c’è tempo per i problemi della città. Con l’assessore Daniele sarà alla Mostra del Cinema di Venezia. Mica sono ferie, in Laguna si lavora e sodo. Apprendiamo dal suo ufficio stampa che è stato invitato alla prima della fiction “L’amica geniale”, tratto dal bestseller di Elena Ferrante. E quale migliore occasione per continuare a far festa. Situazione perfetta, mediatica quanto basta, ottima per reiterare dichiarazioni imbarazzanti”. Ad affermarlo è David Lebro, capogruppo de “La Città” al consiglio comunale e consigliere della Città Metropolitana di Napoli. “Intanto la fiction – precisa Lebro -, sicuramente un grande evento internazionale, è stata girata quasi per intero a Caserta, non a Napoli. Certo Napoli è protagonista, ma perché dire che la produzione “è anche il risultato del lavoro del Nuovo Ufficio Cinema del Comune di Napoli”? Cosa ha fatto e cosa fa questo ufficio? Ha rilasciato le autorizzazioni a girare in città. Ottimo. Ha garantito meno disagi ai napoletani durante le riprese, dice. Ha tutelato commercianti e turisti. I napoletani confermano. Il solito sindaco, con tante omissioni. Tipo questa: la fiction è stata girata con un contributo importante della Film Commission della Regione Campania. Che inoltre, si è occupata dei set a Napoli, Ischia, Caserta ed ha seguito le intere riprese”. “De Magistris preso dalla foga di crearsi una sua film commission -conclude Lebro-, omette di dire che a Venezia sono quattro i film, le opere che vengono presentate, anche in concorso. Servillo, Martone, D’Emilio. Avrebbe potuto citare la legge sul cinema, storica decisione della Regione che finanzia per davvero e non a chiacchiere il cinema e l’indotto napoletano e campano. Ma sono ammissioni che valgono una verità: a Venezia l’Ufficio Cinema del Comune di Napoli non c’entra niente. E nemmeno de Magistris”.