Dedalus acquisisce Swiftqueue e si rafforza sui servizi sanitari digitali

28

Il gruppo Dedalus, leader europeo nelle soluzioni software per il settore helthcare, annuncia di aver acquisito il 100% di Swiftqueue Technologies Ltd, provider cloud-native in rapida crescita di soluzioni per l’organizzazione e la gestione delle agende.
Le soluzioni cloud-native di Swiftqueue consentono a pazienti e cittadini di accedere ai servizi sanitari di ospedali, cliniche e specialisti attraverso sistemi digitali facili e immediati. Il software è ampiamente diffuso nel Regno Unito, Irlanda e Canada, aree in cui ha rivoluzionato l’accesso a trattamenti e servizi diagnostici. Tra i servizi offerti, annovera soluzioni per la prenotazione di servizi di flebotomia clinica, diagnostica per immagini, vaccinazione e molti altri servizi di Acute e Community care.
L’acquisizione rafforza l’offerta di servizi di Dedalus in tema di organizzazione e gestione degli appuntamenti, creando un’offerta moderna e orientata ai pazienti per supportare le organizzazioni nella gestione dei referral, delle liste d’attesa e degli appuntamenti.
La soluzione sarà dunque disponibile per i clienti Dedalus in Europa, Australia e Nuova Zelanda, Asia, America latina, Nord America, Medio Oriente e Africa.
“L’integrazione tra i sistemi Swiftqueue e le soluzioni già presenti nell’offerta Dedalus dedicate alla gestione delle prenotazioni ci consente di accelerare ulteriormente il processo di accesso alle cure e ai servizi sanitari. I pazienti hanno ruolo sempre più attivo nella pianificazione dei percorsi di cura e molti sistemi sanitari hanno un’ingente mole di liste d’attesa da gestire. Anche l’accesso ai servizi diagnostici è molto richiesto. Dedalus e Swiftqueue sono in grado di migliorare notevolmente il flusso di lavoro della gestione degli appuntamenti, concentrandosi sull’esperienza dei pazienti e dei service provider”, spiega Andrea Fiumicelli, CEO di Dedalus Group.
“Questa moderna piattaforma cloud first fornisce un sistema avanzato in grado di coinvolgere i pazienti e semplificare l’accesso ai trattamenti. È inoltre applicabile a molti percorsi, discipline e contesti di cura diversi. Uno dei suoi punti di forza è rappresentato dalla velocità con cui la tecnologia Swiftqueue può essere implementata tenendo conto del fatto che le organizzazioni sanitarie devono gestire una mole enorme di liste di attesa sempre più lunghe”, aggiunge Colin Henderson, Managing Director di Dedalus, Regno Unito e Irlanda.
“Siamo entusiasti di vedere ampliata la nostra partnership di successo con Dedalus. Per noi di Swiftqueue, la mission è sempre stata quella di utilizzare mezzi digitali per coordinare i trattamenti e rendere l’accesso ai servizi sanitari il più fluido possibile. E Dedalus condivide i nostri stessi obiettivi. Stavamo già collaborando con molte organizzazioni per gestire l’accesso ai servizi diagnostici e ai percorsi assistenziali ospedalieri e abbiamo registrato un enorme incremento della domanda come conseguenza della diffusione della pandemia e di tutti i rinvii degli appuntamenti che ha causato. Questo ulteriore passo in avanti consente a Swiftqueue di scalare più rapidamente e offrire servizi avanzati a fornitori e pazienti in tutto il Regno Unito e in Irlanda e in altre aree geografiche in cui un accesso digitale ai trattamenti è una componente fondamentale”, hanno affermato Brendan Casey, co-fondatore e ceo, e Declan Donohoe, co-fondatore e cto di Swiftqueue.
Per l’acquisizione Dedalus, società di cui Ardian, una delle principali società di investimento privato a livello globale, detiene una quota di maggioranza, è stata supportata da KPMG per quanto riguarda la due diligence contabile, Gatti Pavesi Bianchi Ludovici e McCann FitzGerald per la due diligence fiscale e DWF in qualità di advisor legali.