Depuratori, da Regione 500 mln per 4 impianti

58

 

 

“Tenendo fede all’impegno di avviare un’opera pubblica a settimana presentiamo i lavori di riqualificazione di quattro dei cinque depuratori per un investimento 491 milioni di euro che serve 72 Comuni della Campania”. A dirlo, nel corso di una conferenza stampa a Palazzo Santa Lucia, e’ il presidente della Regione Campania, Vincenzo De Luca. “Abbiamo consegnato Cuma due mesi fa. Questo programma e’ partito nel 2007 e con il nuovo governo regionale ha avuto un’accelerazione straordinaria – dice il governatore – , dopo le vicende tormentate delle procedure di gara che erano state affidate al Provveditorato per le Opere pubbliche. Abbiamo risolto problemi di vario tipo. Nel giro di due mesi da oggi consegniamo i lavori il cui termine e’ previsto per marzo-maggio 2018”. De Luca sottolinea che “gli interventi prevedono lavori di potenziamento, innovazione tecnologica, abbattimento anidride carbonica, recupero energetico e abbattimento delle emissioni atmosferiche”. Poi spiega: “Per Foce Regi Lagni l’investimento e’ di 75 milioni euro con lavori affidati al consorzio Geko e termine dei lavori prevista per il 21 aprile 2018. Per Napoli Nord stanziamo 86 milioni, l’aggiudicataria e’ la Pizzarotti-De Gremont con fine lavori il 23 maggio del prossimo anno. Per Acerra l’aggiudicataria e’ la Infratec con una spesa di quasi 69 milioni di euro. Infine, Marcianise per un importo di 106 milioni e lavori alla Consam scarl”.