Design: torna Ied Square, piazza di pensiero e condivisione aperta a città

7

Milano, 17 set. (Labitalia) – La ‘piazza’ virtuale di condivisione e di pensiero di Ied Milano sta per riaprire in vista dell’inizio del nuovo anno accademico e lo fa sotto l’insegna di una R-Evolution, che parla di ‘evoluzione e rivoluzione’. Torna per il sesto anno consecutivo Ied Square, happening che si rivolge a oltre 500 studenti e in parte al pubblico esterno, aprendosi alla città di Milano. Un ciclo di conferenze, workshop, laboratori esperienziali che nell’arco di una settimana – dal 18 al 25 settembre – coinvolgerà non solo gli studenti del terzo anno delle scuole di Design, Moda, Arti Visive e Comunicazione Ied Milano, ma anche giovani provenienti da altre realtà.

L’iniziativa – ospitata in spazi diversi, afferenti alle sedi milanesi dell’Istituto europeo di design (via Sciesa 4 e via Pompeo Leoni 3) e allo storico cinema Colosseo, che sorge in contiguità con il campus Ied, tra viale Montenero e piazza Cinque Giornate – mira ad offrire un punto di vista privilegiato e stimoli di riflessione sulla contemporaneità, sugli orizzonti e le tendenze più attuali attraverso l’esperienza e il racconto di professionisti e figure di spicco di settori disciplinari di interesse rispetto alle aree didattiche Ied.

E non solo: si tratta di un momento di conoscenza delle possibilità di affermazione e crescita professionale che attendono gli studenti una volta concluso il loro percorso di studi e un’occasione di riflessione sul mondo del lavoro più ampia e critica. Quindi, un’opportunità concreta di produzione di sapere, di pensiero, di analisi e di progettualità lungo gli orizzonti del presente e del futuro e delle sfide che li caratterizzano.

“Il tema specifico dell’edizione 2018 – racconta Davide Alesina Maietti, coordinatore accademico Ied Milano – è ‘Evoluzione, Rivoluzione’: Ied Square darà la parola a chi oggi sa interpretare al meglio le sfide che l’universo del design, inteso come pensiero e visione, sta affrontando”.

“La criticità del rapporto uomo-natura, le nuove strategie della green economy, il senso più profondo della sostenibilità e dell’etica e, non da ultimo, il linguaggio più efficace per raccontare e comunicare il cambiamento: questi gli elementi fondamentali della prossima edizione di Ied Square. Elementi che, con la loro energia, hanno innescato un processo irreversibile di rivoluzione nell’approccio alla realtà, alla creatività e nelle dinamiche progettuali destinate a cambiarle e a renderle migliori”, spiega.

Su questa scia – seguendo il fil rouge del rapporto tra uomo e natura, ormai troppo spesso rotto e incrinato – si rifletterà ad esempio sul ruolo del design nella ricerca di un nuovo equilibrio. Conferenze e workshop punteranno a rendere più consapevoli gli studenti di come gli approcci del design non siano finalizzati solo a correggere il corso distruttivo dell’umanità, ma anche a ricostruire il nostro scambio con il contesto naturale in cui siamo nati.