Di Battista: “Pacchia? Parola che non mi appartiene”

12

Roma, 4 lug. (AdnKronos) – I termini “pacchia” e “crociera”, usati da Matteo Salvini, “non appartengono al mio vocabolario”. Lo dice in un’intervista al settimanale ‘Oggi’. “Detto questo, voglio anche aggiungere una cosa: il 90% del sistema mediatico si concentra quasi esclusivamente sull’immigrazione. È una strategia per provare a far credere ai cittadini che il MoVimento 5 Stelle non si stia occupando di altro. E invece, Luigi Di Maio come ministro del Lavoro e dello Sviluppo economico sta facendo atti importanti e inediti. Tutto questo mi fa credere che per un certo tipo di establishment il MoVimento sia un nemico più forte della Lega”, aggiunge l’ex parlamentare grillino.

A proposito del suo viaggio in America, Di Battista afferma: “Cosa mi manca dell’Italia? Gli amici storici che, dopo la mia elezione in Parlamento, hanno continuato a trattarmi come prima. Mi mancano i colleghi parlamentari dei Cinque Stelle che stanno facendo un lavoro bellissimo. E poi mi manca molto Luigi… Lo considero uno dei miei migliori amici”.