Di Maio: “Decreto dignità il prima possibile”

22

Roma, 14 giu. (AdnKronos) – Il decreto ‘dignità’ sarà presentato nel primo Cdm politico. È il ministro dello Sviluppo e del Lavoro, , ad annunciare i tempi di presentazione del primo provvedimento del suo mandato. “Spero di poterlo presentare il prima possibile, già nel primo Consiglio dei ministri che deciderà dell’azione legislativa del governo”, spiega al termine del nuovo incontro con i rider.

Un decreto ‘dignità’, elenca ancora, che conterrà tutta una serie di interventi tesi a migliorare la vita dei lavoratori “oggi un inferno”. A cominciare dalle revisione del Jobs Act con cui “garantire quella serenità” necessaria a vivere meglio. “Deve finire l’epoca della precarietà infinita che sta dando solo incertezza ai cittadini e sta massacrando l’economia abbassando la produttività delle imprese”, dice Di Maio.

D’altra parte, “senza serenità per progettarsi una vita è difficile riuscire ad essere produttivi”. La “sfida”, dunque, è “di rivedere quelle norme che stanno rendendo un inferno la vita dei cittadini”.

Nel decreto ‘dignità’, conferma, troveranno posto anche le tutele per i rider, i ciclofattorini delle consegne a domicilio simbolo di un’economia 4.0 e di una “generazione abbandonata”.

“Sono lavoratori 4.0 che non hanno contratto né status giuridico, con seri problemi di precarietà e sicurezza, spesso senza assicurazione e rischiando la vita”, osserva. Un provvedimento “che contribuirà a migliorare la vita degli italiani”. “Non voglio celebrarlo come una svolta storica”, sottolinea, anche se, “le norme italiane in tema di rider diventeranno le più avanzate in Europa”.