Di Maio: “Voglio esserci quando la Camera taglierà i vitalizi”

17

Roma, 8 giu. (AdnKronos) – “Non so quanto ci vorrà per fare tutto, ma non voglio essere assente al momento in cui vedrò la Camera dei deputati tagliare i vitalizi a una serie di persone che ha distrutto il futuro della mia generazione”. E’ quanto ha detto Luigi Di Maio, vicepresidente del Consiglio e ministro del Lavoro, durante un comizio ad Avellino. “Da ministro del Lavoro ho già messo il mio staff a lavorare al taglio delle pensioni d’oro. Le taglieremo con un tetto: chi prende di pensione più di 5mila euro netti e non ha mai versato i contributi per avere quella pensione d’oro, prenderà una pensione per i contributi che ha versato”.

Anche il premier Giuseppe Conte nei giorni scorsi aveva ribadito la necessità di “operare un taglio alle pensioni e ai vitalizi dei parlamentari, dei consiglieri regionali e dei dipendenti degli organi costituzionali, introducendo anche per essi il sistema previdenziale dei normali pensionati”. “Le cosiddette pensioni d’oro sono un altro esempio di ingiustificato privilegio che va contrastato – aveva sottolineato -. Interverremo sugli assegni superiori ai 5.000 euro netti mensili nella parte non coperta dai contributi versati”. “Opereremo risparmi in tutte le sedi possibili e sono convinto che ci ritaglieremo ampi margini di intervento e conseguiremo risultati significativi”.