Diabete, parte da Napoli la nuova campagna nazionale

69

 In Italia oggi vivono circa 20 mila bambini e adolescenti con diabete mellito tipo 1 e le previsioni non sono ottimistiche. Il tasso di incidenza della malattia infatti aumenta di circa il 3% all’anno e l’eta’ della diagnosi si riduce sempre piu’: sebbene infatti il maggior numero di esordi continui a manifestarsi tra i 9 e gli 11 anni, il diabete viene diagnosticato a un numero sempre maggiore di bambini al di sotto dei 3 anni (Fonte SID). Il Registro Italiano per il Diabete di Tipo 1, inoltre, ha stimato che, se in Italia ogni anno si ammalano 6/7 bambini su 100 mila in una eta’ compresa tra 0 e 14 anni, (dati SIEDP), nelle Regioni peninsulari se ne ammalano dagli 8 ai 15, con punte di 20 in Sicilia e di 40 in Sardegna. Considerando l’ampia diffusione della malattia, occorre quindi guidare i piccoli pazienti, i genitori e gli insegnanti in un percorso che li aiuti a conoscerla e a gestirla nella quotidianita’. In questo modo non solo si facilitera’ il lavoro degli specialisti, ma soprattutto i bambini potranno condividere la loro vita con il diabete anche con i loro amici e compagni. Per questo motivo, il 12 maggio parte da Napoli Sono Un T1po, la campagna nazionale di sensibilizzazione sul diabete, rivolta a bambini in eta’ scolare e agli insegnanti. Il progetto – ideato da AGDI (Associazioni Giovani Italiani con Diabete) in collaborazione con Eli Lilly e con il patrocinio di Siedp (Societa’ Italiana di Endocrinologia e Diabetologia Pediatrica) e Diabete Italia – coinvolgera’ le scuole di primo grado di tutta Italia. A parlarne saranno vari specialisti in diverse tappe della campagna (che dopo Napoli tocchera’ anche Roma, Firenze, Chieti e Palermo), con “l’aiuto” di Coco, una scimmietta con Diabete di tipo 1 protagonista di due brevi fumetti che nascono dalla collaborazione tra la Lilly e la Disney (Disney Consumer Products & Interactive Media).